23 Gennaio 2017, 01:25

Giornata Mondiale della Pace: CRI Sicilia per una cultura della non violenza e della pace

di: Santina Matalone
Immagine relativa alla notizia: Giornata Mondiale della Pace: CRI Sicilia per una cultura della non violenza e della pace

Sulla base delle azioni previste dal quarto obiettivo strategico, il  21 settembre la CRI Sicilia celebra la Giornata internazionale della pace istituita dall'ONU, operando per la riduzione dei livelli di violenza e l’obiettivo di una più pacifica riconciliazione delle differenze sociali.

I principali fattori di vulnerabilità sorgono non solo dai disastri e dalle malattie, ma anche da complessi fattori come il malcontento, causato dalla privazione e dalle ingiustizie, l’emarginazione o la disperazione che proviene dalla solitudine, dall'ignoranza e dalla povertà. Troppo spesso accade che questi fattori vengano espressi tramite la  violenza contro se stessi e contro gli altri e che amplifichino in conflitti ancora più grandi all'interno di una comunità, o tra più comunità e nazioni. Le attività di sensibilizzazione della Croce Rossa Italiana mirano in tal senso a diffondere la pratica dei Principi Fondamentali  e un discorso sulla  Pace intesa come processo dinamico, attraverso iniziative che abbiano come obiettivo l’azione come presa di coscienza delle differenze, capacità di accettazione e desiderio di scoperta dell’altro.

“ Promuovendo il dialogo interculturale, la CRI Sicilia si adopera affinché l’uguaglianza sia una realtà presso le comunità che supporta. I nostri volontari sono quotidianamente impegnati nella lotta al pregiudizio sociale, con azioni volte alla promozione di valori quali la tolleranza e il rispetto ”, dice Luigi Corsaro, Presidente del Comitato regionale CRI della Sicilia. Da più di tre anni, la CRI Sicilia porta avanti il progetto “mollettarossa”, volto alla sensibilizzazione delle comunità locali a proposito degli atteggiamenti conflittuali basati sulla discriminazione.

Piace a:

Commenti

L'invio dei commenti avverrà esclusivamente attraverso l'utilizzo di Facebook. La pubblicazione di un commento su facebook comporterà anche la pubblicazione dello stesso nel sito. Se l'utente non vuole che ciò che si verifichi occorrerà eliminare il flag nella barra "Pubblica su facebook". Inviando questo commento dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito. La redazione è esonerata da ogni responsabilità.

Condividi

Immagini

croce rossa italiana sciacca cri
Proposte d'arredoIncentivi Sicilia