25 Luglio 2017, 18:36

Partanna, emergenza idrica verso la soluzione

di: Santo Botta
eas
eas

Il Sindaco Nicolò Catania e la Giunta Comunale, informano la cittadinanza che nella mattinata del 27 gennaio si è tenuto un incontro ufficiale tra l’Amministrazione Comunale e i dirigenti tecnici dell’EAS per affrontare la problematica della fornitura idrica nel suo complesso, sia relativamente alla sistemazione definitiva dei pozzi di c/da Magaggiari, sia per la problematica della fatturazione pervenuta per l’eccedenza idrica anni 2008 e 2009.

Relativamente al primo aspetto, informa il sindaco, in seguito ad apposito sopralluogo congiunto tra i tecnici dell’EAS, Ing. Di Corte, Ing. D’Asaro e Dott. Pasta e il tecnico comunale Geom. Bonura, alla presenza dell’Assessore La Rosa e del Vicesindaco Zinnanti, è stato individuato un percorso che prevede la redazione di un progetto esecutivo per appaltare i lavori per la sistemazione definitiva sia dei pozzi che della stazione di sollevamento, con apposito finanziamento da parte dell’EAS.

Relativamente alla problematica della fatturazione, in seguito ad apposita espressa richiesta dice il sindaco sono stati convenuti con l’EAS i seguenti punti:
l’EAS si è dichiarata disponibile da subito ad implementare la presenza di personale da adibire a fornire chiarimenti alla cittadinanza presso la sede di via Torino, i cittadini, pertanto, potranno rivolgersi, già da subito, agli sportelli EAS per tutte le posizioni di pagamento richieste e per ogni eventuale chiarimento, verranno verificate situazioni di errate quantificazioni, con relativo eventuale annullamento della fattura e/o modifica della stessa, si potranno chiedere eventuali rateizzazioni in caso di accertamento delle somme richieste, che sulla base dell’ammontare potranno essere dilazionate in 4 o 6 rate.
Pertanto, conclude il Sindaco, si invita la cittadinanza, laddove ce ne fosse la necessità, a recarsi presso la sede dell’EAS di via Torino per chiarire tutte le posizioni.

Piace a:

Commenti

L'invio dei commenti avverrà esclusivamente attraverso l'utilizzo di Facebook. La pubblicazione di un commento su facebook comporterà anche la pubblicazione dello stesso nel sito. Se l'utente non vuole che ciò che si verifichi occorrerà eliminare il flag nella barra "Pubblica su facebook". Inviando questo commento dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito. La redazione è esonerata da ogni responsabilità.

Condividi

Immagini

eas
Valeria PalmeriIncentivi Sicilia