30 Aprile 2017, 13:01

Mafia: da Bagheria a Castelvetrano, 4 arresti. Una rapina per finanziare Messina Denaro

Un pentito: "Nella casa usata come base d'appoggio per la rapina si nascondeva il padrino latitante"

di: Santo Botta
Immagine relativa alla notizia: Mafia: da Bagheria a Castelvetrano, 4 arresti. Una rapina per finanziare Messina Denaro

Il puzzle dei protagonisti dell'assalto al deposito Tnt di Campobello di Mazara è completo. E soprattutto c'è l'ulteriore conferma dell'asse fra i clan mafiosi di Bagheria e Castelvetrano all'ombra di Matteo Messina Denaro.

I carabinieri del Ros e del comando provinciale di Trapani hanno arrestato quattro persone. Rappresentano il fronte palermitano della rapina di due anni fa. Tra questi, c'è Giorgio Provenzano, originario di Bagheria, al quale l'ordinanza di custodia cautelare è stata notificata in carcere dove è già detenuto per mafia.

Bagherese è anche Benito Morsicato, il collaboratore di giustizia che aveva saputo della presenza del latitante, nei giorni della rapina, in una villa di Tre Fontane.

In particolare, le indagini del ROS e dei carabinieri di Trapani hanno ricondotto agli interessi della famiglia mafiosa di Castelvetrano l’assalto consumato nel novembre 2013 a Campobello di Mazara (tp) ai danni di una societa’ di trasporti, (la Ag Trasporti, una Srl sequestrata perché riconducibile a Cesare Lupo, arrestato con l'accusa di essere un pezzo grosso della mafia di Brancaccio e “amministratore” dei beni dei fratelli Graviano) documentando un accordo tra le principali articolazioni di cosa nostra per la gestione di progetti delittuosi comuni.

Piace a:

Commenti

L'invio dei commenti avverrà esclusivamente attraverso l'utilizzo di Facebook. La pubblicazione di un commento su facebook comporterà anche la pubblicazione dello stesso nel sito. Se l'utente non vuole che ciò che si verifichi occorrerà eliminare il flag nella barra "Pubblica su facebook". Inviando questo commento dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito. La redazione è esonerata da ogni responsabilità.

Condividi

Immagini

Matteo Messina Denaro
Valeria PalmeriIncentivi Sicilia