19 Novembre 2017, 13:12

Poggioreale. Intimidazione a Pagliaroli, solidarietà delle istituzioni del territorio

di: Mariano Pace
Immagine relativa alla notizia: Poggioreale. Intimidazione a Pagliaroli, solidarietà delle istituzioni del territorio

Attestati di profonda solidarietà”, al sindaco di Poggioreale Lorenzo Pagliaroli, da parte dei sindaci dell’Unione dei Comuni Valle del Belice e di assessori e consiglieri comunali dei cinque paesi. Tutti hanno espresso “ferma condanna”, per il vile gesto” nel corso della seduta straordinaria urgente del consiglio comunale di Poggioreale, tenutasi martedì sera, promossa da Girolamo Cangelosi, presidente del consiglio comunale poggiorealese. Al sindaco Pagliaroli  sono state date alle fiamme, nella notte tra il 21 e 22 agosto scorso, ottanta rotoballe di fieno presso la sua azienda agricola ubicata in contrada Macchia Saccorafa.

Presenti alla seduta consiliare anche i responsabili dell’Associazione Antiracket “Libero Futuro” di Castelvetrano Enrico Colajanni e Nicola Clemenza, il presidente del Cresm Alessandro La Grassa. “ Questo è un consiglio comunale particolare-ha evidenziato il presidente Cangelosi-per esprimere ferma condanna verso questi vili atti subiti dal sindaco Pagliaroli. Non deve passare il messaggio che a Poggioreale abbiamo paura di questi atti. Confidiamo nell’operato degli organi inquirenti per fare piena luce degli eventi risalendo agli autori”.

Per il sindaco di Partanna Nicola Catania quelli “subiti dal sindaco Pagliaroli sono fatti gravi che amareggiano l’intero territorio del Belice. Invito ed esorto  Lorenzo, figura valida e corretta, ad andare avanti. Noi sindaci gli saremo sempre vicini, senza arretrare di un passo nella nostra azione politico-amministrativa”.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’intervento di Giuseppe Lombardino, sindaco di Santa Ninfa. “In questi casi-rimarca Lombardino-bisogna fare squadra, andare avanti per realizzare, nei nostri territori, un programma di legalità, coesione, civiltà e democrazia. E’ questo il migliore modo per esprimere solidarietà al sindaco Pagliaroli e a tutta la cittadinanza di Poggioreale”.

Chi  mostra “sgomento” per gli atti vili subiti dal sindaco Pagliaroli (e per i recenti incendi boschivi) è il vicinissimo collega di Salaparuta Michele Saitta.” Adesso basta, siamo stanchi-tuona Saitta-chiediamo che lo Stato sia più presente, che ci siano più controlli sul territorio. Chiediamo con forza che le istituzioni e gli organi inquirenti diano una risposta a questo territorio. Altrimenti rischiamo di restare soli e abbandonati. A Pagliaroli gli dico di non arrendersi: vai avanti, noi ti saremo vicini”.

Alla seduta straordinaria del consiglio comunale hanno partecipato Enrico Colajanni e Nicola Clemenza di “Libero Futuro” di Castelvetrano.” E’ indispensabile-ha rimarcato Colajanni-che da questi atti arrivi un messaggio forte ai cittadini: nessuno deve subire questi atti vili ne sindaci né semplici cittadini”. Va giù forte Nicola Clemenza:” La comunità poggiorealese-dice il rappresentante dell’Associazione Antiracket-deve reagire verso questi atti  immorali e gesti mafiosi subiti dal sindaco Pagliaroli. Ogni cittadino deve gridare: io sono contro la mafia, contro l’illegalità”.

Chi ha evidenziato il momento “delicato e particolare” per i sindaci del territorio è il sindaco di Gibellina Salvatore Sutera. “ E’ stato un atto vigliacco che tenta di togliere serenità a Pagliaroli-dice il sindaco-agli amministratori e cittadini di Poggioreale. Occorre esprimere  condanna netta, la migliore risposta è che ciascun cittadino acquisisca consapevolezza dei propri diritti e doveri”.

L’intervento conclusivo è del sindaco Lorenzo Pagliaroli. ”Sono commosso e nel contempo orgoglioso-sottolinea Pagliaroli-per la piena e sincera solidarietà espressa dalla mia comunità e da tutti voi. Ancora non so il motivo dell’ultimo  gesto, ancora non l’ho capito. Non sono spaventato, continuerò su questa strada. Ho sempre rifiutato l’idea di andare via dalla Sicilia, anzi voglio dimostrare che non l’avranno vinta fino a quando vivrò”.

Nel corso della seduta si sono registrati anche gli interventi dei consiglieri comunali Francesco Blanda, Giovanni Vella, Carmelo Palermo, Fabrizio Lupo, Vito Bonanno, dell’assessore  Francesca Santangelo di Salaparuta. Nella foto  da sinistra: Giovanni Ferraro, Vito Bonanno, Girolamo Cangelosi, Salvatore Sutera, Lorenzo Pagliaroli, Enrico Colajanni, Nicola Clemenza, Michele Saitta, Fabrizio Lupo.

Piace a:

Commenti

L'invio dei commenti avverrà esclusivamente attraverso l'utilizzo di Facebook. La pubblicazione di un commento su facebook comporterà anche la pubblicazione dello stesso nel sito. Se l'utente non vuole che ciò che si verifichi occorrerà eliminare il flag nella barra "Pubblica su facebook". Inviando questo commento dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito. La redazione è esonerata da ogni responsabilità.

Condividi

Immagini

Sindaci solidarietà pagliaroli
Incentivi Sicilia