26 Luglio 2017, 00:45

Sciacca sott'acqua. Fiumi per le strade alti più 1 metro. IL VIDEO

Interrotti i collegamenti in provincia

di: Redazione

Strade spaccate, macchine capovolte, fiumi d'acqua in negozi e in case: a Sciacca il nubifragio che si è abbattuto in tutta la provincia agrigentina ha provocato danni ingenti e causato tanti disagi come dimostrano le foto scattate da un cittadino, Agostino Di Pisa. Nella cittadina termale ha ceduto la via Amendola, che è la strada che porta al Tribunale, e la via Pietro Gerardi nei pressi del carcere. Diversi gli allagamenti nella zona portuale, dove sono stati invasi dall'acqua piovana anche i magazzini commerciali, fra cui un supermercato, e gli scantinati privati.

Allagato anche il piazzale esterno del Verdura Resort e gravi i danni alle autovetture posteggiate. "La situazione è stata tenuta sotto controllo fin dalle prime ore del mattino - ha detto il sindaco Fabrizio Di Paola - Diverse squadre di operai e trattori hanno cercato di ripulire subito le zone, soprattutto via Lido che è stata invasa dai detriti. La situazione è sotto controllo a Sciacca''.

Fonte Video Facebook: Rosaria Daidone - Agostino Di Pisa - Vincenzo Indelicato

“Il territorio dell’agrigentino è ancora sotto l’attacco del maltempo. Un attacco violento che non sembra voler scemare e che sta spaccando in più parti la nostra provincia. Sono diversi i comuni che nelle ultime ora hanno diramato l’allerta meteo e le immagini che girano sul web fanno paura a chi le guarda”.

Ancora una volta l’attenzione del Vice Segretario di Sicilia Futura, Nuccia Palermo, ricade su di una provincia che in questa ultima settimana sta patendo le conseguenze di errate politiche passate dove nessuna programmazione per la messa in sicurezza del territorio era stata messa in atto.

“Una provincia divisa, quella dell’agrigentino, che vede tormentata la parte del versante ovest. Menfi, Sciacca e Ribera, infatti, sono oggi in grande difficoltà a causa di allagamenti e della chiusura temporanea della SS. 115 e delle strade provinciali. – commenta Nuccia Palermo – Anche il versante opposto , ovvero quello dei comuni sicani, vive nel quasi isolamento con disagi per pendolari ed automobilisti sulla SS 189”.

“Il quadro è più che allarmante – continua ancora il Vice Coordinatore Palermo – E’ vero, e grande plauso va fatto, che il sistema degli interventi messo in atto fino adesso è stato straordinario. Vigili del Fuoco, Protezione civile e tutti i cantonieri della provincia stanno dando prova di grande operosità mettendo in azione le idrovore e tutti quei mezzi utili al tamponare l’ondata di maltempo”.

“Oggi, però, una riflessione amara va fatta. Questi sono anche i risultati di un continuo non investimento sui territori. Adesso ci ritroviamo alla non più rinviabile necessità di investire somme di denaro per rimediare a quella fragilità morfologica aggravata dall’incuria avuta negli anni dagli amministratori che si sono via via susseguiti. La natura si ribella – conclude Nuccia Palermo – bisogna correre ai ripari prima che nell’emergenza scappi la vittima”.

Piace a:

Commenti

L'invio dei commenti avverrà esclusivamente attraverso l'utilizzo di Facebook. La pubblicazione di un commento su facebook comporterà anche la pubblicazione dello stesso nel sito. Se l'utente non vuole che ciò che si verifichi occorrerà eliminare il flag nella barra "Pubblica su facebook". Inviando questo commento dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito. La redazione è esonerata da ogni responsabilità.

Condividi

Immagini

Sciacca Allagata

Video

Sciacca Allagata

Incentivi SiciliaValeria Palmeri