1 Maggio 2017, 02:18

Salvare la Fondazione Orestiadi. Zanna di Legambiente scrive a Napolitano

di: Santina Matalone  

In occasione della manifestazione conclusiva di Salvalarte Belìce 2014, Gianfranco Zanna, direttore regionale di Legambiente Sicilia, ha inviato una lettera al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in cui gli chiede di sostenere la battaglia per salvare la Fondazione Orestiadi. "Onorevole Presidente, A causa dei tagli indiscriminati e insensati fatti nel bilancio della Regione, la Fondazione, dopo che anno dopo anno ha visto il proprio contributo ridursi sempre di più, da adesso non avrà alcuno sostegno e finanziamento. Questo porterà inevitabilmente alla sua crisi, con la probabile prospettiva della chiusura e/o del suo fallimento. Noi non lo possiamo permettere!" scrive Zanna, che continua citando non soltanto la Fondazione Orestiadi, con il “Museo delle Trame Mediterranee” , ma anche la decennale rassegna estiva di arti, cultura e spettacoli “Orestiadi di Gibellina”, definendolauno dei patrimoni e valori culturali più alti e nobili non solo della Sicilia ma dell’intero Mediterraneo.
"Dobbiamo impedire che la stoltezza, l’ignoranza e l’indifferenza prevalgano e impegnarci tutti, con forza e determinazione, a continuare a ricostruire la storia del Belìce sulla cultura e sulle pietre della bellezza", scrive il direttore regionale di Legambiente che chiede il sostegno alle azioni messe in campo per salvare l'arte in Sicilia e nello specifico a Gibellina.
E' stata  organizzato per domani, sabato 7 giugno, una “Marcia per la Cultura” dalla Chiesa Madre di Gibellina per concludersi al Baglio Di Stefano, sede della Fondazione Orestiadi.
 

 

Piace a:

Commenti

L'invio dei commenti avverrà esclusivamente attraverso l'utilizzo di Facebook. La pubblicazione di un commento su facebook comporterà anche la pubblicazione dello stesso nel sito. Se l'utente non vuole che ciò che si verifichi occorrerà eliminare il flag nella barra "Pubblica su facebook". Inviando questo commento dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito. La redazione è esonerata da ogni responsabilità.

Condividi

Incentivi SiciliaValeria Palmeri