Crisi idrica. Coldiretti Sicilia: "Natale tragico per gli agricoltori del belicino". Sindaco di Menfi sollecita l'ASP: "Situazione di estrema urgenza"

Immagine articolo: Crisi idrica. Coldiretti Sicilia: “Natale tragico per gli agricoltori del belicino“. Sindaco di Menfi sollecita l'ASP: “Situazione di estrema urgenza“

Continua il calvario degli agricoltori della zona di Menfi – Sambuca che non possono irrigare i loro ortaggi. L’acqua del lago Arancio, infatti, che viene distribuita solo per gli alberi, è sottoposta ad analisi continue a causa di un’alga. Il suo utilizzo dipende dall'esito dei controlli. Non una goccia va invece ai produttori di verdure dell’area che comprende anche Santa Margherita Belice che rischiano di perdere centinaia di ettari perché con la siccità le colture stanno morendo.

"Da marzo – sottolinea Coldiretti Agrigento – non si è fatto nulla per risolvere i problemi e soprattutto il Consorzio di Bonifica non riesce a dare sicurezza per l’erogazione dell’acqua e non si capisce chi debba trovare soluzioni. Anche la possibilità di utilizzare l’acqua della diga Garcia è un’utopia a causa di lavori in corso".

"Siamo al paradosso – continua Coldiretti Agrigento – perché da anni non è possibile avere un piano di investimento agricolo che permetta di avere certezze. L’area del Belice si basa sull’agricoltura e sul turismo ma anche la paventata possibilità di riempire l’area di pale eoliche sta complicando enormemente la vita a tutti.

"Si sta svendendo una zona di altissimo valore culturale, storico, economico – conclude Coldiretti - e per questo chiediamo interventi decisi e immediati altrimenti saremo davanti all’ennesima catastrofe annunciata".

Intanto il sindaco di Menfi, Vito Clemente, ha sollecitato, ancora una volta l'ASP di Agrigento, in merito alla vicenda dell'alga che sta infestando le acque del Lago Arancio.

"Facendo seguito la nota prot. 25585 del 14/12/2023, di pari oggetto, con la presente si ribadisce la situazione di estrema urgenza in cui versa il settore agricolo locale a seguito dell’impossibilità di effettuare l’irrigazione delle colture attualmente in piena fase produttiva tra le quali quelle orticole e quelle agrumicole.

Al fine di scongiurare ulteriori danni di natura economica, nonché anche di ordine sociale, si chiede agli Enti in indirizzo di adottare dei provvedimenti urgenti al fine di autorizzare l’utilizzo delle acque dell’invaso del “Lago Arancio”, per l’effettuazione di una irrigazione di soccorso per le colture sopra citate.

Si chiede altresì di voler notiziare lo scrivente circa le verifiche in atto riguardante la qualità delle acque per usi irrigui del suddetto invaso, con particolare riferimento al calendario delle analisi chimico-fisiche e microbiologiche eseguite recentemente o da eseguire.

A tal fine si comunica che lo scrivente, per tramite i propri funzionari, unitamente alle OO.PP. di categoria, sono disponibili a presenziare e a dare il necessario supporto tecnico e logistico alle future operazioni di prelievo e delle relative analisi".

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 344 222 1872
    Privacy PolicyCookie Policy
    credits: mblabs.net