Salaparuta, precisazioni del Sindaco Saitta sulle forti piogge e sul lago in contrada Cusumano

Immagine articolo: Salaparuta, precisazioni del Sindaco Saitta sulle forti piogge e sul lago in contrada Cusumano

In merito all’articolo pubblicato da un organo di stampa lo scorso 05/11/2018: “Fiumi in piena per le piogge. Esondato il fiume Belice a Poggioreale” in particolare dove è scritto che “Su indicazione della Protezione civile sono intervenuti i Vigili del Fuoco che non hanno constatato danni di rilievo” arriva la precisazione del sindaco di Salaparuta Michele Saitta.

I vigili del Fuoco-esordisce il sindaco- sono intervenuti su mia segnalazione per una criticità che riguardava un laghetto di un privato che era tracimato portando sulla strada provinciale pietre  e pezzi di alberi a rischio della incolumità pubblica. L’intervento è stato da me richiesto perché un’ispezione visiva evidenziava che la sponda del lago “lato valle” sito in contrada Cusumano era stata erosa dall’acqua (come si può vedere dalla foto) e che la stessa si riversava assieme a detriti fangosi e pietre lungo la Strada Provinciale 32 che collega i centri belicini di Salaparuta e  Poggioreale.

A tal proposito-prosegue il sindaco Saitta-e nella considerazione che l’eventuale dislocazione e rottura della sponda del lago poteva causare danni a cose e a persone ho richiesto l’intervento dei vigili del fuoco per capire se era  necessario chiudere la strada. Inoltre sia durante la notte che nelle prime ore della mattina successiva sono intervenuti per effettuare lo sgombero della strada sia mezzi comunali che  di privati cittadini; solo successivamente quelli della provincia. Dopo la verifica i Vigili del Fuoco hanno confermato che la sponda del lago al momento era in sicurezza,  ma hanno evidenziato altresì che si rendeva necessario alleggerire la pressione a tergo la stessa,  tramite pompe, convogliando l’acqua del lago nel vicino vallone”. Il sindaco passa poi ad elencare i danni al territorio provocati  dalla tracimazione del fiume Belice.

"Quasi tutti i vigneti-rimarca Saitta-sono allagati, tantissime strade rurali sono intransitabili e in alcuni casi anche franate. Ci vorrà sicuramente un intervento urgente per il ripristino, pertanto chiederemo lo stato di calamità naturale in quanto le risorse del nostro ente non consentono il ripristino dei manufatti danneggiati”.

Nella foto il lago in contrada Cusumano.

RATING

COMMENTI

Condividi su

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU