Scoprire la Sicilia con le applicazioni

Immagine articolo: Scoprire la Sicilia con le applicazioni

Non esiste ormai ambito che non sia stato in qualche modo influenzato dalla tecnologia e, soprattutto negli ultimi anni, abbiamo assistito anche allo straordinario contributo che l’innovazione ha portato in un settore cruciale per il nostro paese, come quello del turismo. I musei più importanti sono dotati di sistemi all’avanguardia, che permettono addirittura di concepire mostre o esposizioni sempre più multimediali ed interattive; sono rapidamente aumentati anche i virtual tour nelle principali città italiane, con la possibilità di effettuare itinerari stando fermi ed indossando un visore; sono state sviluppate applicazioni per smartphone in grado di intrattenere gli utenti e, allo stesso tempo, fargli scoprire la storia e le bellezze archeologiche di un luogo specifico.

La più famosa è probabilmente Augustus, disponibile per Android su Google Play, che consente di approfondire, attraverso un gioco, la conoscenza di luoghi della Sicilia e avvenimenti storici realmente accaduti, seguendo le orme dell’imperatore Augusto: i giocatori dovranno infatti affrontare alcune sfide, superando enigmi sulla vita del grande mecenate, immergendosi completamente nelle atmosfere vissute a quel tempo. Tra i siti più importanti che vengono esplorati dalle ambientazioni dell’app ci sono: il Parco della Valle dei Templi, quello Archeologico di Naxos a Taormina, quello di Morgantina e di Villa Romana del Casale ed il complesso monumentale di Santa Caterina d’Alessandria. Prima di cominciare la visita in questi luoghi, il gioco permette di accedere a contenuti introduttivi, mentre alla fine è possibile ottenere dei contenuti extra tra immagini a 360°, esperienze in realtà aumentata e video.

Un’altra applicazione al servizio del turismo è Sicily Tourism, sviluppata da GrowApp, che fornisce in tempo reale aggiornamenti sui luoghi in cui fermarsi a dormire o mangiare, sugli eventi presenti in zona e sui siti culturali e paesaggistici da visitare, addirittura prenotando direttamente dall’applicazione una guida turistica che accompagni durante il tragitto. Un connubio tra Augustus e Sicily Tourism è invece Sicily Histories App, che unisce alla funzione di guida turistica l’intrattenimento del gaming. Tra quiz, puzzle e altri giochi interattivi, gli utenti possono infatti ampliare la propria conoscenza del territorio e, allo stesso tempo, programmare itinerari grazie alle mappe in 3D ed alle informazioni dettagliate sui luoghi della regione.

In generale, si può affermare che il mercato delle app stia vivendo un momento d’oro: dal tempo libero alla cultura, dal turismo alla finanza, questi strumenti sono ormai entrati a far parte della vita quotidiana di ognuno. Pensiamo anche solo al settore dell’intrattenimento, tra contenuti multimediali e gioco online: è possibile guardare film in streaming, anche da smartphone e tablet, a poche settimane dall’uscita nei cinema; oppure si possono apprendere tutte le tecniche e le strategie per esercitarsi a poker e poter così giocare, attraverso l’applicazione direttamente sul proprio telefono, dalla posizione alle mani da giocare, passando per la forza mentale e lo studio degli avversari. Non esiste ormai settore che non abbia un’app dedicata, soprattutto nell’ambito del passatempo ludico, che rappresenta uno dei modi preferiti per trascorrere il tempo libero o riempire i cosiddetti tempi morti.

Per questo motivo chi ha avuto la lungimiranza di unire gaming e turismo, ha certamente scoperto un campo di applicazione vincente. Ci sono ormai programmi che utilizzano questa formula per tutta l’Italia, ma è veramente impressionante quanto la Sicilia rappresenti una sorta di precorritrice in questo ambito. Sicilià e Sicilia Archeologica sono altre due app sviluppate per sostenere il turismo locale, le sue bellezze culturali ed i percorsi gastronomici, ma, soprattutto, quei siti di interesse archeologico famosi in tutto il mondo: mappe tridimensionali, link, immagini, contatti utili, esperienze interattive, divertimento a portata di click e sempre a disposizione sui device che teniamo in tasca. Un esempio vincente di marketing digitale applicato al turismo, ma anche una dimostrazione di quanto l’innovazione e lo sviluppo tecnologico possano essere al servizio degli esseri umani e non viceversa, come spesso accade. E in futuro potremo sicuramente assistere a cambiamenti ancora più eclatanti, soprattutto grazie all’utilizzo della realtà aumentata e dei visori.

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
    credits: mblabs.net