Menfi Città Italiana del Vino 2023. Successo di presenze per cerimonia di passaggio consegna dal Comune di Trieste al Sindaco Mauceri


Presenti tantissimi sindaci da tutta Italia, in particolare i sindaci delle Terre Sicane, Sambuca di Sicilia Montevago e il Comune di Castiglione di Sicilia.
“Grande soddisfazione e compiacimento per il risultato raggiunto e molto apprezzamento dal coordinamento dell’Associazione Città Italiana del Vino per il dossier della candidatura Menfi Città del Vino 2023” - commenta il primo cittadino di Menfi Marilena Mauceri.

“Ora inizia il grande lavoro, in sinergia con tutti gli attori presenti nella comunità di Menfi, come categorie culturali, sociali ed economiche che saranno protagonisti per l’anno 2023”.

Per il Comune di Montevago era presente il Vicesindaco Vincenzo Infranco e l’ex Sindaco Impastato.

Per Sambuca il Sindaco Leo Ciaccio e il Direttore del Distretto della Strada del Vino Gori Sparacino e componente della Fondazione Inycon Menfi succede a Duino Aurisina (Trieste), e il passaggio di consegne è avvenuto ieri presso il Comune Giuliano, nel corso dell’Assemblea Nazionale al centro congresso di Sistiana, nell’ambito della Convention d’Autunno delle Città del Vino.

“Mi congratulo con la Sindaca di Menfi Marilena Mauceri per il prestigioso riconoscimento afferma il Presidente Nazionale dell’Associazione Angelo Radica - che per un anno accenderà i riflettori su di un territorio che oggi rappresenta una delle tante eccellenze del mondo del vino italiano. Non solo, ma la valle del Belice sarà protagonista anche del prossimo Concorso Enologico Internazionale, che si terrà a Sambuca di Sicilia dall’11 al 14 Maggio del prossimo anno. Un’occasione in più per valorizzare e promuovere questi territori ricchi di storia, cultura e tradizioni”.

“Sono felice ed onorata che Menfi abbia ottenuto questo prestigioso premio. Questo riconoscimento, - spiega Marilena Mauceri - dopo un anno di lavoro, è l’esempio di una collaborazione territoriale possibile tra persone e territori, tra comuni ed imprese, tra appassionati ed esperti, tra professionisti e giovani universitari, tutti accomunati da tanto entusiasmo”.

Alla competizione nazionale hanno aderito 50 partner, oltre 30 enti pubblici, la comunità scientifica internazionale, la Strada del Vino Terre Sicane, il GAL Valle del Belìce, le Reti Mediterranee “Iter Vitis” e la “La Rotta dei Fenici” Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa.

“L’obiettivo di Menfi a “Città Italiana del Vino, nel cuore delle terre sicane” è quello di proporre attività, iniziative ed interventi che abbiano sostenibilità economica e temporale e possano negli anni consolidare il posizionamento della città di Menfi e dell’area delle Terre Sicane, come polo di studio e sperimentazione nel settore delle produzioni del vino.

È importante, per il futuro di questi luoghi, sviluppare sempre più azioni e metodologie orientate ad un sistema di ospitalità, diffuso ed integrato, incentrato sulle comunità. Il paesaggio del vino, disegnato dai caratteri fisici e ampelografici, che diventa enogastronomia, tradizione, sapere, persone e coscienze, supporta una proposta di accoglienza ed ospitalità da condividere, valorizzare, strutturare, preservare, proteggere e trasmettere alle future generazioni per preservare la storia nel preparare il futuro”.

Menfi è la terza Città Italiana del Vino dall’istituzione di questo appuntamento annuale, ideato nel 2020 dall’Associazione Città del Vino; segue Duino Aurisina, come ricordato, e Barolo, che fu nominata per la prima edizione nel 2021.

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
    credits: mblabs.net