Menfi, parrucchieri ed estetiste si scagliano contro gli abusivi: "Si arricchiscono senza pagare tasse. Siamo indignati. Servono più controlli". Appello alle Istituzioni

Immagine articolo: Menfi, parrucchieri ed estetiste si scagliano contro gli abusivi: “Si arricchiscono senza pagare tasse. Siamo indignati. Servono più controlli“. Appello alle Istituzioni

Tra le categorie più in difficoltà in questo periodo i parrucchieri, estetisti che vedono ancora lontana la riapertura. Una chiusura forzata che per gli operatori del settore significa mancati incassi e sostenimento continuo delle spese fisse di affitto, utenze e non solo. Oltre il danno la beffa. C'è chi in nero svolge l'attività da sempre e ancor di più in questo periodo di divieto. Questo è stato denunciato in varia città siciliane tra cui anche a Menfi dove parrucchieri ed estetisti si sono uniti con un documento in cui si scagliano contro gli abusivi.

Di seguito il testo della nota: 

"Ci ritroviamo oggi e Insieme. Un Gruppo di Professionisti di parrucchieri ed estetiste che per l'ennesima volta si ritrova a dover affrontare discussioni in merito a chi in questo paese continua inesorabilmente a lavorare in nero intascandosi centinaia di migliaia di euro.  Un esercito ben organizzato che privatamente, si arroga il diritto illegalmente di prestare servizi a basso prezzo e di bassa qualità, non pagando né tasse, né affitti e con una sfacciata evasione fiscali. Questo costringe chi lavora alla luce del sole e nella legalità a soffocare e chiudere i propri esercizi. 

Questi dati dovrebbero far capire a chiunque che quello dell'evasione fiscale è uno problemi più urgenti del nostro paese, nonché una delle maggiori cause di tutto ciò che non funziona in Italia, giacché, se tutti pagassero le tasse, si presume che ogni cittadino ne dovrebbe pagare meno e, di conseguenza, avere maggiori e migliori servizi. Vorremmo ricordare che se tu cittadino hai necessità di andare in Ospedale è grazie a noi che paghiamo le tasse che vieni curato!

Facciamo appello a tutte le Istituzioni Civili e Militari affinché prendano atto di questa piaga sociale e si provveda una volta per tutte, con coraggio e determinazione!

Siamo Indignati soprattutto in questo periodo, in cui noi tutti, siamo costretti e responsabilmente a 'restare a casa' a causa del virus Covid19. In realtà, di comune accordo, abbiamo anticipato la chiusura che il Ministero ci aveva imposto. Pur essendo consapevoli che noi abbiamo sempre rispettato le norme igienico sanitarie. Ma nonostante tutto c'è chi continua non curandosi nemmeno della Salute degli altri!

E' evidente la gravità di questa situazione, i cui effetti dovrebbero essere chiari a chiunque che come noi è onesto e che fa sacrifici per migliorarsi, aggiornarsi per dare sempre di più e vivere dignitosamente. 

Vorremmo indurre tutti a questa riflessione perché gli effetti dovrebbero essere chiari! Ma perché allora è considerata, ancora oggi come una “normalità"?!

E' questo quello che vogliamo?! Non sarà il caso di riflettere attentamente?! Questa è la nostra Speranza, vivere in un posto migliore che lavora nel rispetto di tutti e tutto. Perché ogni azione ha una conseguenza e si rischia di arrivare ad un punto di non ritorno.  

Cari Cittadini, il nemico non arriva da lontano, ce l'avete dentro casa.  Grazie.  Tutti i Parrucchieri ed Estetiste

RATING

COMMENTI

Condividi su

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU