A Salaparuta, Poggioreale e Santa Ninfa finanziati i cantieri di lavoro

Immagine articolo: A Salaparuta, Poggioreale e Santa Ninfa finanziati i cantieri di lavoro

Anche i tre centri belicini di Salaparuta, Poggioreale e Santa Ninfa hanno avuto finanziati i cantieri di lavoro da parte della Regione Siciliana.Saranno due per ogni comune, per Salaparuta e Poggioreale,i cantieri che saranno aperti, per un totale di 58.788,95 euro.

La ripartizione è stata effettuata secondo il numero degli abitanti di ciascun comune.“A breve scadenza-precisa il sindaco di Salaparuta Michele Saitta-faremo il punto della situazione per individuare le opere da realizzare con i due cantieri incaricando l’ufficio tecnico di predisporre gli elaborati”.

I due comuni comunque dovranno far pervenire al competente Assessorato Regionale della Famiglia,delle Politiche Sociali entro 90 giorni, la richiesta di finanziamento unitamente al piano progettuale.

E secondo le indicazioni tecniche degli uffici regionali i comuni sono chiamati a presentare progetti per opere collaudabili, escludendo progetti per lavori di manutenzione ordinaria.“Con l’apertura dei cantieri-evidenzia il sindaco di Poggioreale Girolamo Cangelosi-contiamo di imprimere una boccata di ossigeno al settore edile che versa ormai da lunghissimi anni in stato di gravissima crisi occupazionale”.

Le relative graduatorie degli aventi diritto a partecipare ai cantieri sono state redatte nei mesi scorsi dal Centro per l’impiego di Castelvetrano, dal quale dipendono i due comuni di Salaparuta e Poggioreale. E

Sono invece cinque i cantieri-lavoro finanziati dall'Assessorato regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali per il comune di Santa Ninfa. L'importo complessivamente erogato è di 146.972 euro. I cantieri daranno lavoro, per tre mesi, a circa sessanta disoccupati. Una occupazione temporanea che, come precisa il sindaco Giuseppe Lombardino, “darà una boccata d'ossigeno a una sessantina di famiglie che ne hanno bisogno. Una occasione- aggiunge il primo cittadino- che come Comune non potevamo farci scappare”.

I cantieri dovrebbero partire a settembre e comunque non appena l'Ufficio provinciale del lavoro darà comunicazione all'ente della graduatoria. I cantieri impiegheranno disoccupati o inoccupati di età compresa tra i 18 e i 66 anni e 7 mesi non compiuti.

Per loro occupazione di tre mesi, con un impegno orario di 80 ore mensili.

MARIANO PACE

RATING

COMMENTI

Condividi su

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - I contenuti del presente sito appartengono all'Associazione Culturale L'Araba Fenice. Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU