Poggioreale, festa grande per “mamma e nonna Filippa Vella” che oggi ha compiuto il suo 105 anno di età

Immagine articolo: Poggioreale, festa grande per  “mamma e nonna Filippa Vella” che oggi ha compiuto il suo 105 anno di età

 Festa grande per “mamma e nonna Filippa Vella” che oggi ha compiuto il suo 105 anno di età. E’ lei la persona più longeva del paese.  Attorno a lei si sono stretti parenti e amici. In primis: la figlia Filippa Anna e il figlio Luigi,  assieme alla nuora Caterina e ai nipoti Domenico, Gabriella e rispettive famiglie. 

La signora Filippa, nonostante il gran numero di anni che porta sulle spalle, gode ottima salute non soffrendo di particolari patologie. Accusa solo un po’ di stanchezza serale ma figuriamoci.. alla sua veneranda età.Vive giorno per giorno rispettando sempre gli orari. Colazione alle 10, pranzo alle 13,30.

Dopo il riposino pomeridiano, alle 18,00 gusta l’irrinunciabile tazzina di caffè. Alle 18,30 è pronta per recitare il Santo Rosario. E’invidiabile-rimarcano in coro i figli Luigi, Filippa Anna e la nuora Caterina-come mamma Filippa ricorda tutti, con lucidità, e ricorda tantissimi momenti e situazioni di vita vissuta”.

Un esempio? 

"Mamma Filippa, per ben 45 anni, ha gestito a Poggioreale un esercizio commerciale. Ebbene riesce ancora a ricordare diversi “nomi” di “rappresentanti” che venivano, oltre 54 anni fa, nella sua bottega, a trovarla per eventuali ordini di generi alimentari e merce varie".

Mamma Filippa, contenta per la sua festa di oggi?

“Sono contentissima, il Signore ha voluto così-risponde-ed io accetto la sua volontà. Perché è lui che ci da la salute. Grazie a tutti quelli che oggi si sono ricordati di me, facendomi gli auguri e venendo a trovarmi a casa”.

Ma come si fa ad arrivare a 105 anni di età?

“Non lo so proprio-dice mamma Filippa-lo sa solo Nostro Signore, risponde senza mezzi termini mamma Filippa”.

Che ne pensa della pandemia, data dal Covid-19?

“E’ una brutta cosa, ma chi l’ha portato in mezzo a noi? Sicuramente è stata qualche brutta persona che ci vuole male”. 

Come trascorre le sue giornate?

“Ogni tanto guardo la televisione-risponde nonna Filippa-quando poi mi annoio mi metto magari a pensare e a parlare di cose antiche con mio figlio Luigi. Poi recito il rosario”.

Vuole rivolgere un saluto a qualcuno in particolare?

“Auguro a tutte le persone-risponde-di essere unite con le rispettive famiglie e di potere godere di abbondante salute. Ma soprattutto voglio rivolgere auguri a tutti i giovani e ai bambini che possano vivere una vita serena, tranquilla”.

Oggi anche l’amministrazione comunale di Poggioreale si è voluta congratulare con l’ultracentenaria.  Il sindaco Girolamo Cangelosi è andato a porgerle gli auguri presso la sua abitazione,  donandole un omaggio floreale e una pergamena-ricordo.“

A nonna Filippa la più diversamente giovane di Poggioreale-ha scritto il sindaco-con l’augurio che continui ad essere una luce di speranza per la sua famiglia e per le nuove generazioni della nostra città”.

Il sindaco Cangelosi ci tiene a sottolineare i tratti salienti della personalità di nonna Filippa. “Titolare di un esercizio commerciale che ha gestito egregiamente-dice il sindaco-fino all’età della pensione. Ha superato la tragica esperienza del terremoto del gennaio 1968 e il periodo vissuto nella baraccopoli.

La considero una persona dolce ma di forte temperamento. Una donna che nel corso della vita ha dimostrato voglia di lavorare e spirito di sacrificio, dopo i difficili anni della Seconda Guerra Mondiale, grande attaccamento alla famiglia. Un esempio concreto da mostrare alle giovani generazioni su come affrontare e vincere le difficoltà della vita, mettendo al centro proprio gli affetti familiari superando anche la grave pandemia che in questi anni ci ha invaso.

E’ diventata- prosegue il sindaco Cangelosi-una piacevole consuetudine festeggiare e constatare il buono stato di salute dei centenari, non conosciamo il loro elisir di lunga vita, ma possiamo ben dire che il nostro paese di Poggioreale si conferma con un’ottima qualità della vita. Infatti-conclude il sindaco-per ben due volte ho avuto l’onore di festeggiare, durante il mio mandato di sindaco della mia comunità, il 105 compleanno di un’altra Signora di Poggioreale: Maria Salvaggio, mia dirimpettaia che spesso andavo a visitare”.

 Emozionatissima, mamma Filippa ha ringraziato il sindaco. “La ringrazio-ha esclamato-per le sue gentilezze e per le sue bontà”. E il sindaco rivolgendosi al cronista ha voluto sottolineare un particolare sempre legato alla vita di mamma Filippa. “I miei genitori-ha evidenziato il sindaco Cangelosi-mi hanno riferito che, il giorno in cui sono nato, nonna Filippa ha portato in regalo ai miei, per la mia nascita, una busta con barattolo di  borotalco…”.

Oggi assieme al sindaco Cangelosi, si sono complimentati con “mamma Filippa” anche Padre Giovanni Butera, parroco della Parrocchia Maria SS. Immacolata, Padre Charles, il brigadiere Francesco Casesi in rappresentanza del comandante della stazione carabinieri Giovanni  Ferraro, il comandante della polizia municipale Angelo Zummo, l’ispettore di polizia municipale Giuseppa Salvaggio, il presidente dell’Associazione S.Antonio da Padova, Protettore di Poggioreale Giuseppe Lombardo.

Nella foto da sinistra:Giuseppe Lombardo, Don Charles,Girolamo Cangelosi,nonna Filippa Vella,Padre Giovanni Butera,Francesco Casesi,Luigi Vella, Filippa anna Vella.

 

 

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 344 222 1872
    Privacy PolicyCookie Policy
    credits: mblabs.net