Poggioreale, incontro operativo per messa in sicurezza dei ruderi

Immagine articolo: Poggioreale, incontro operativo per messa in sicurezza dei ruderi

Primo passo “significativo” per l’importante progetto di “Tutela e Valorizzazione” del vecchio centro abitato di Poggioreale, gravemente danneggiato dal terremoto del gennaio 1968. Un piano progettuale di “messa in sicurezza dei Ruderi” oggetto della convenzione stipulata nei mesi scorsi tra la Regione Siciliana e il comune di Poggioreale. E per pianificare i primi interventi, voluti dal Governo Regionale, presieduto da Nello Musumeci, si sono seduti attorno allo stesso tavolo: rappresentanti della Protezione Civile Regionale, della Soprintendenza per i Beni Culturali ed Ambientali di Trapani, il sindaco di Poggioreale Girolamo Cangelosi, il responsabile della Protezione Civile comunale Salvatore Catalano.

Come prima azione sarà collocata una “recinzione” lunga circa 2 chilometri che si estenderà attorno al perimetro del vecchio paese. Una recinzione che, nel rispetto del vincolo paesaggistico che insiste sull’area interessata, sarà realizzata con “paletti in legno castagno” alti circa 3 metri e una rete zincata. In contemporanea alla recinzione, si procederà al censimento delle costruzioni da mettere in sicurezza. L’obiettivo è quello di individuare la tipologia degli interventi all’interno dell’area che nel tempo è stata oggetto di furti ed episodi vandalici.

“Siamo soddisfatti-evidenzia il sindaco di Poggioreale Girolamo Cangelosi-per la concretezza dell’accordo siglato con la Regione Siciliana riguardante la nostra Poggioreale Antica. Con questi primi interventi si getteranno le basi per approdare prima alla messa in sicurezza dei Ruderi e successivamente alla loro tutela e valorizzazione. Il tutto ispirato alla “Carta dei Valori e delle qualità per Poggioreale approvata dal consiglio comunale nel 2010”.

Intanto nei prossimi giorni, si terrà un nuovo sopralluogo della Protezione Civile Regionale unitamente a personale dell’ufficio tecnico del comune di Poggioreale. Per eseguire “rilevamenti e misurazioni di dettaglio” al fine di progettare l’intervento in maniera puntuale ed esecutiva. Considerato che l’area presenta alcuni tratti impervi e necessita di adeguata cura e manutenzione.

La finalità della convenzione tra Regione Siciliana e Comune di Poggioreale è anche quella di mettere i Ruderi a disposizione di “esperti e non”. E tra gli intendimenti primari del Governo Regionale vi è anche quello di volere fare dell’area-Ruderi un “campo di esercitazione” a disposizione della Protezione Civile Internazionale, delle Forze Armate e dei Vigili del Fuoco. E di trasformarla in un laboratorio all’aperto rivolto a studiosi di sismologia, alle Università, agli studi tecnici, con una forte impronta didattica. Nella foto un momento del sopralluogo.

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
    credits: mblabs.net