Salaparuta, approvato all’unanimità la richiesta di riapertura dell’ex postazione del 118

Immagine articolo: Salaparuta, approvato all’unanimità la richiesta di riapertura dell’ex postazione del 118

Approvato all’unanimità dal consiglio comunale di Salaparuta l’ordine del giorno riguardante la richiesta di riapertura dell’ex postazione del 118 n. 60 “Salaparuta” del bacino Palermo-Trapani. Il documento è stato presentato da Antonino Cinquemani, presidente del consiglio comunale.

L’importante struttura socio-sanitaria infatti venne attivata a Salaparuta a gennaio del 2006. Rimase attiva fino a giugno del 2014. Poi la chiusura, a seguito di un piano di riorganizzazione dei “presidi territoriali di emergenza” da parte dell’Assessorato Regionale alla Sanità. Una decisione che allora scatenò le proteste dei sindaci dei rispettivi comuni di Salaparuta e Poggioreale. Culminate nell’approvazione di “ordini del giorno e di audizioni” in commissione sanità all’ARS. Riuscendo ad ottenere solo il mantenimento della postazione del 118 per circa due mesi  e con un orario diurno di 12 ore anziché di 24 ore.   Poi la chiusura definitiva della postazione.

Copia dell’ordine del giorno approvato è stato inviato in primis al Presidente della Regione Siciliana, all’Assessorato Regionale alla Salute, alla Centrale Operativa del 118 di Palermo, al S.E.U.S.(Sicilia Emergenza Urgenza Sanitaria), al Direttore Generale  dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani.  Sulla spinosa questione gli amministratori dei due comuni di Salaparuta e Poggioreale hanno richiesto l’audizione di una delegazione presso la VI commissione ARS. Richiesta inviata all’onorevole Margherita La Rocca Ruvolo, presidente della commissione regionale Salute,Servizi Sociali e Sanitari. Audizione da effettuare alla presenza dell’Assessore Regionale alla Salute Ruggero Razza.

Sempre all’unanimità è passato il provvedimento che determina la misura dell’indennità di funzione del Presidente del consiglio comunale e il gettone di presenza dei consiglieri comunali. L’indennità è stata equiparata a quella percepita dagli assessori comunali (205,10 euro). Mentre il gettone di presenza dei consiglieri comunali è stato riconfermato a 16,76 euro.

Approvati inoltre (ma con i soli voti della maggioranza consiliare e l’astensione della minoranza) le “linee programmatiche di mandato 2019/2024” riguardanti azioni e progetti da realizzare nel corso del mandato politico-amministrativo e la “presa d’atto della facoltà di non predisporre il bilancio consolidato” per i comuni sotto i 5 mila abitanti.

Nella foto il presidente del consiglio comunale Antonino Cinquemani.

RATING

COMMENTI

Condividi su

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU