Salaparuta, approvato lo schema del programma triennale delle opere pubbliche da realizzare

Immagine articolo: Salaparuta, approvato lo schema del programma triennale delle opere pubbliche da realizzare

Via libera della giunta comunale di Salaparuta, guidata dal sindaco Michele Saitta, per l’adozione dello schema del programma triennale delle opere pubbliche da realizzare nel triennio 2019-2021 e relativo elenco annuale 2019. Il documento è stato redatto dai dipendenti comunali che operano all’interno del 3 settore. Sono complessivamente otto le opere che si conta di eseguire per l’anno 2019. A cominciare dal progetto definitivo per i “lavori di ristrutturazione, ammodernamento dell’impianto di pubblica illuminazione con collocazione di dispositivi a LED in tutte le vie carrabili del centro abitato”

L’importo già ammesso a finanziamento ammonta a 978 mila euro. Mentre per la collocazione di dispositivi a LED nelle vie pedonali è prevista la somma di 760 mila euro. In elenco poi i lavori di “adeguamento sismico, antincendio, abbattimento barriere architettoniche per l’edificio scolastico ex G.Palumbo” per un importo di 660 mila euro.In programma anche i “lavori di consolidamento dei dissesti presenti nella via Venezia” per un importo di 980 mila euro. Stesso importo per i lavori di “consolidamento dissesti nella porzione nord occidentale dell’abitato”.

In queste due zone i dissesti idrogeologici presenti mettono a rischio le relative abitazioni. I due progetti rientrano nell’ambito dei finanziamenti per il PO-FSR 2014-2020.Mentre sono in attesa di essere ammessi a finanziamento i progetti per i lavori di ”efficientamento energetico, riduzione dei consumi” per il Palazzo Municipale (955 mila euro), per il Centro Sociale Nick La Rocca(530 mila euro) e per la Caserma dei Carabinieri (971 mila euro).Adesso lo schema di programma delle opere pubbliche dovrà passare al vaglio del consiglio comunale di Salaparuta per la sua definitiva approvazione. Esitato sempre dalla giunta comunale di Salaparuta il  provvedimento di adozione del “Piano comunale di Protezione Civile”. 

L’importante strumento mira a disciplinare tutte le attività di prevenzione, previsione dei rischi e gestione delle emergenze che sono di esclusiva competenza dei comuni, con priorità per il rischio sismico, idrogeologico, idraulico e di incendio. Il piano di Protezione Civile è stato redatto dall’ufficio tecnico comunale, con la supervisione di Enrico Bengasino, responsabile dell’area tecnica.

Al piano sono stati allegati tutti i documenti ritenuti integranti e sostanziali compreso il Piano Emergenza Dighe (PED) considerato che il territorio di Salaparuta è interessato alla presenza della diga Mario Francese. Tra questi documenti: il provvedimento del Sindaco che ha nominato i responsabili di funzioni di supporto al Centro Operativo Comunale, relazione del piano comunale, cartografie riguardanti: aree di emergenza, viabilità principale e vie di fuga, carte della pericolosità e del rischio geomorfologico, del rischio idraulico esondazioni, rischio Incendio d’Interfaccia. Anche il Piano esitato dovrà essere sottoposto all’approvazione definitiva del consiglio comunale.

RATING

COMMENTI

Condividi su

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU