Salaparuta, aumentata portata acqua dalla diga mario francese.

Immagine articolo: Salaparuta, aumentata portata acqua dalla diga mario francese.

Da alcuni giorni è stata maggiore la “portata di acqua” della diga Mario Francese (ex diga Garcia) lungo il letto del fiume Belice. A darne notizia è anche il sindaco di Salaparuta Vincenzo Drago che unitamente ai colleghi sindaci di Poggioreale Girolamo Cangelosi, di Santa Margherita di Belice Gaspare Viola e di Partanna Nicola Catania avevano avanzato richieste per l'aumento di immissione idrica dell'invaso francese.

Così in pratica, da giovedì sera, vengono erogati, sul letto del fiume Belice, 500 litri di acqua al secondo. Per un massimo di 1.000.000 di mc., per una durata di 30 giorni.

Un'operazione che permetterà di tenere in vita la flora e la fauna in un periodo di particolare siccità. “Della problematica-evidenzia il sindaco Drago-seguita dal sottoscritto ho interessato l'Assessore Regionale Toni Scilla il quale tramite il suo ufficio di gabinetto mi informava sull'evoluzione della situazione. Grazie al risultato ottenuto-conclude il sindaco Vincenzo Drago-ne gioverà pure l'agricoltura dei nostri territori, già sofferente per la grave crisi economica che stiamo attraversando. Un ringraziamento all'Assessore Regionale all'Agricoltura Toni Scilla il quale ancora una volta si è particolarmente dimostrato vicino e sensibile ai nostri territori. Un grazie anche a tutta la struttura del .Consorzio di Bonifica Palermo 2 che gestisce la diga Mario Francese”.

Mentre il comune di Poggioreale, oltre a richiedere l'aumento della portata della diga Mario Francese, aveva richiesto l'aumento della portata anche della diga avanzata “Guadalami” di Piana degli Albanesi. La nota, a firma unita del sindaco Girolamo Cangelosi e dell'assessore all'Agricoltura Francesco Blanda, è stata inviata al Consorzio di Bonifica Palermo 2.

“Chiediamo-era scritto nella nota-di intervenire immediatamente ripristinando l'afflusso idrico lungo i due rami del fiume Belice e ciò attraverso l'immissione di acqua sia dalla diga francese sia dalla diga Guadalami al fine di scongiurare conseguenze ambientali ed economiche devastanti per l'intero comprensorio belicino”.

Soddisfazione per il risultato ottenuto anche dalla parte del coordinatore dei sindaci della Valle del Belice Nicolò Catania. “Ringraziamo-ha sottolineato il sindaco Catania nel dare notizia dell'aumento della portata di acqua- il direttore generale del Consorzio 2 Palermo, Giovanni Tomasino ei suoi collaboratori, e il segretario dell'Autorità di bacino, ingegnere Leonardo Santoro, e i collaboratori, per la loro sensibilità mostrata anche a seguito di molteplici segnalazioni arrivate dai Comuni della Valle del Belice. Ho seguito la vicenda”.

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 344 222 1872
    Privacy PolicyCookie Policy
    credits: mblabs.net