Salaparuta, grande successo per il Concerto sotto le stelle

Immagine articolo: Salaparuta, grande successo per il Concerto sotto le stelle

E’ stato un “sogno…. di una serata di piena estate”. Un sogno diventato realtà tra: “magia, incanto, sentimento, emozione, passione, dolci note, voci vibranti, calde e suadenti” Tutti questi “speciali ingredienti” si sono mirabilmente e magistralmente fusi creando una vera e propria “catarsi dello spirito”. Con la suggestiva e struggente cornice data dallo splendido scenario dell’ex Convento dei Cappuccini. Tra i ruderi del vecchio centro di Salaparuta, distrutto dal terremoto del gennaio 1968. Qui si è celebrato l’evento: ”Concerto sotto le Stelle”, magnificamente organizzato dall’amministrazione comunale di Salaparuta, con il sostegno di “Fondazione Per il Sud”. Il tutto nell’ambito del progetto:”T.V.B:”(Territorio Volontariato Bene Comune). Concerto segnato dal debutto del “Coro Polifonico Belcanto” di Salaparuta, diretto dal famoso soprano Antonella Urso. L’esibizione del coro è stata salutata dagli applausi scroscianti dei numerosi spettatori. “Ovazione da stadio finale e standing ovation” per i dodici componenti del coro. Dai soprani: Paola Capo, Patrizia Santangelo, Giusy Tusa, Annamaria Berviglieri ai mezzi soprani: Irene Santangelo, Pieralba Salvaggio, Mariapia Cacioppo, Francesca Navarra. E poi per i tenori: Vito Capo, Nicola Fulgenzio Di Liberto e per i bassi: Rosario Corte e Giuseppe Palazzolo. Hanno eseguito i canti: ”Dormono le rose, Madre dell’Alba, Ave Verum, A mezzanotte in punto, Gli occhi di Caterina, Voglio vivere cosi”. E le musiche:”Gabriel’s Obce, E vui durmiti ancora”.E poi Estrellita. Il coro è stato costituito nell’ottobre del 2019 da Nicola Fulgenzio Di Liberto. “Il nostro obiettivo-spiega il fondatore Nicola Fulgenzio Di Liberto-è quello di promuovere l’arte in tutte le sue forme. Valorizzando al contempo i luoghi di interesse artistico e culturale dove si svolgeranno le esibizioni del Coro. Oltre ai canti sacri-prosegue Di Liberto-il nostro repertorio comprende anche la rivisitazione dei canti popolari, della musica leggera, del pop, del repertorio internazionale, con uno stile innovativo”. Il Coro Polifonico è aperto a tutti. Unico requisito richiesto è una buona intonazione vocale”. Il soprano Antonella Urso oltre a dirigere il Coro ha eseguito due brani, dietro accompagnamento del maestro Giovanni Zappulla. L’esibizione del Coro è stata intervallata dalla recita delle poesie di Zina Di Girolamo di Salaparuta:”Il valore della vita,Il concertino,Grandezza divina”(recitate da Enza Tusa e Salvatore Chiarenza), e di Martina Fazio di Trapani “Dalla morte alla vita” , recitata dalla stessa autrice. L'architetto Pippo Verde ha curato invece, con dovizia di particolari, la descrizione storica dell’ex Convento dei Cappuccini. L’evento Concerto sotto le Stelle è stato egregiamente presentato da Giuseppe Cataldo. “Dove c’è musica c’è Arte…e c’è Poesia. E dove c’è Arte c’è Cultura, con la C maiuscola-ha concluso Cataldo-E dove ci sono Musica, arte e cultura, c’è per forza Bellezza, è un’equazione matematica, non si scappa…E come disse Dostoevkij:”la bellezza salverà il mondo”. E vediamo di salvarlo allora questo mondo, che non c’è ne daranno un altro. E poi mi raccomando: adoperiamoci tutti, per un mondo migliore. Non aspettiamo sempre che sia qualcun altro a farlo per noi”. Molto soddisfatti, dal successo arriso alla serata, l’assessore comunale alla Cultura e vice sindaco Patrizia Santangelo e il sindaco Vincenzo Drago. “ E’ stata una serata incantevole, intensa, ricca di emozioni-rimarca l’assessore Santangelo- in uno scenario unico come quello dell’ex Convento dei Cappuccini., Luogo, per l’occasione, ripulito grazie alla collaborazione di tanti e in particolare dei dipendenti comunali addetti al servizio esterno. Che sia il preludio di una rinascita capace di affermare la bellezza del nostro territorio, meritevole di attenzione e sviluppo”. Il sindaco Vincenzo Drago ha ringraziato tutti “soprattutto-ha esclamato Drago- quanti hanno lavorato per farci trascorrere una serata unica. Grazie all’impegno degli amministratori comunali. In primis l’assessore Santangelo. Ma soprattutto grazie a tutti i componenti del Coro Polifonico BelCanto di Salaparuta che stasera hanno evidenziato tutte le loro enormi potenzialità, grazie al suo direttore Antonella Urso”. Il sipario sull’evento musicale e’ calato con la degustazione di prodotti tipici locali. Nella foto il Coro Polifonico Belcanto.

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 344 222 1872
    Privacy PolicyCookie Policy
    credits: mblabs.net