Salaparuta, ieri cerimonia consegna encomio solenne a Vigile del Fuoco Giuseppe Bruno

Immagine articolo: Salaparuta, ieri cerimonia consegna encomio solenne a Vigile del Fuoco Giuseppe Bruno

Si è tenuta ieri la cerimonia di consegna dell’encomio solenne, speciale e di lodevole comportamento di soccorso, al Vigile del Fuoco esperto Giuseppe Bruno.

La significativa iniziativa ha avuto luogo all’interno dell’Aula Consiliare del Comune di Salaparuta.
Per l’occasione hanno presenziato, in una sala gremita in ogni ordine di posti, i Prefetti di Agrigento e Trapani, rispettivamente Maria Rita Cocciufa, Filippina Cocuzza, il Vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo Monsignor Angelo Giurdanella. Poi ancora: il Colonnello Fabio Bottino, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Trapani, il Capitano Pietro Calabrò, Comandante della compagnia Carabinieri di Castelvetrano, i Comandanti Provinciali dei Vigili del Fuoco di Trapani ed Agrigento, gli ingegneri Giuseppe Merendino e Salvo Cantale, in rappresentanza della Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco unitamente ad altre autorità civili e militari.

Il Consiglio Comunale di Salaparuta aveva conferito, l’8 Novembre 2022, l’encomio solenne al Vigile del Fuoco Giuseppe Bruno. Questa la motivazione del prestigioso riconoscimento. “Per lo straordinario spirito di altruismo e le spiccate qualità professionali dimostrate il 30 Settembre 2022 nell’azione di salvataggio a persone, che erano rimaste intrappolate nel pullman ribaltato a seguito di una tromba d’aria, portandoli in sicurezza, e per il coraggio dimostrato nonostante non fosse in servizio. Chiaro esempio di elette virtù civiche ed altissimo senso del dovere”.

Allora il pullman (a due piani della ditta Gallo) finì in una scarpata, causa una tromba d’aria, mentre si trovava fermo in una piazzuola di sosta lungo la scorrimento veloce Palermo-Sciacca, nei pressi del bivio Gulfa.

Il Vigile del Fuoco Giuseppe Bruno, in servizio presso il distaccamento di Santa Margherita di Belice, mentre si apprestava a rientrare a casa per fine turno di lavoro, vedendo il pullman nella scarpata si è fermato, nonostante le pericolose condizioni atmosferiche.

Entrato dentro il pullman, dopo avere avvertito la sala operativa dei Vigili del Fuoco, ha prestato i primi soccorsi ai passeggeri.
A proporre la concessione di un encomio solenne al Vigile del Fuoco Giuseppe Bruno erano stati, lo scorso 11 Ottobre 2022, i Consiglieri Comunali di minoranza “Viviamo Salaparuta”. A seguire, si è espressa la Giunta Comunale che, il 4 Novembre 2022, ha conferito l’encomio solenne al Vigile del Fuoco esperto Giuseppe Bruno.

Tornando alla cerimonia di consegna dell’encomio, il Presidente del Consiglio Comunale di Salaparuta Antonino Cinquemani ha esercitato anche il ruolo di “moderatore” dell’evento.

A porgere i saluti ai presenti è stato il Sindaco di Salaparuta Vincenzo Drago. “Oggi è una giornata particolare per Salaparuta - ha esordito il Sindaco - perché andiamo ad encomiare un nostro concittadino, il Vigile del Fuoco Giuseppe Bruno”.

Il Sindaco Drago ha ripercorso il “gesto” del Vigile del Fuoco Bruno dello scorso 30 Settembre. “In quell’occasione Bruno - ha rimarcato il Sindaco - ha messo in pratica tutte le sue doti professionali. Grazie Bruno, Salaparuta ti è veramente grata”.

Per il Presidente del Consiglio Comunale Antonino Cinquemani, il Vigile del Fuoco Giuseppe Bruno ha esercitato opera di “soccorso e salvataggio” con estrema competenza e professionalità. Poi Cinquemani, nel portare i saluti dell’intero Consiglio Comunale, ha ufficialmente avanzato la proposta di procedere nel più breve tempo possibile alla stipula di un protocollo “affinché - ha sottolineato Cinquemani - nei due territori belicini di Salaparuta e Poggioreale possa intervenire il distaccamento dei Vigili del Fuoco di Santa Margherita di Belice nei casi di pronto intervento urgente in deroga alle competenze territoriali provinciali. Il tutto per proteggere meglio e salvaguardare l’incolumità di persone e cose”.

Anche il Vicesindaco di Salaparuta Patrizia Santangelo ha voluto evidenziare l’evento eccezionale dello scorso 30 Settembre, che ha avuto come protagonista il nostro Vigile del Fuoco Giuseppe Bruno. “In questa sala - ha esclamato Santangelo - oggi si sta celebrando una sinergia importante tra la parte politica, il Governo, le forze dell’ordine e la parte spirituale, data dalla presenza del Vescovo, che dà valore a quello che facciamo”.

Il Consigliere Comunale Gaetano Crapa ha portato i saluti e gli auguri, al Vigile del Fuoco, del suo gruppo di minoranza, del capogruppo Michele Saitta, ancora convalescente, e della collega Bilà.
“Prima di tutto il mio ringraziamento - ha sottolineato Crapava alla persona Peppe Bruno, all’amico ed al compagno di scuola, per il senso civico ed il coraggio mostrato, poi al Vigile del Fuoco esperto Peppe Bruno per la professionalità e senso del dovere. Complimenti da parte mia e di tutto il gruppo di minoranza”.

“Complimenti Giuseppe Bruno, siamo tutti orgogliosi di te - così ha esordito l’ingegnere Giuseppe Merendino, in rappresentanza della direzione regionale dei Vigili del Fuoco - per l’atto di valore compiuto. Poi rivolgendosi alla platea dei giovanissimi alunni presenti in aula: Prendete esempio da Giuseppe, il suo non è stato un atto eroico. Ma ha compiuto il suo dovere, nell’aiutare gli altri”.

Il Colonnello Fabio Bottino, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Trapani ha rivolto: “tanti complimenti per l’atto di valore che ha compiuto Giuseppe Bruno. Anche in questa vicenda si è potuto registrare una notevole sinergia tra l’Arma ed i Vigili del Fuoco”.

A seguire si è registrato l’intervento di Rosario Drago, medico di famiglia, ex Sindaco di Salaparuta.
“Io faccio il medico - ha sostenuto - e ho sempre avuto a cuore ed un rispetto particolare per tutte le professioni che rischiano costantemente e giornalmente la propria vita a servizio di una collettività. Sono tutte persone che sono state educate dalla famiglia, dalla società e dalla professione a svolgere correttamente il proprio lavoro. Ecco, noi oggi qui testimoniamo questo e siamo tutti contenti di farlo”.

“Quella sera del 30 Settembre - ha rimarcato il Prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa - ho provato senso di grande orgoglio per l’intervento del Vigile Giuseppe Bruno di grande coraggio, ispirato da una grande etica del servizio. Lui ha messo in mostra: coraggio, capacità, lucidità, slancio, competenza. Ora noi siamo tutti qui per rivolgere un plauso alla grande famiglia dei Vigili del Fuoco. Perché loro sono quelli che ci sono sempre e lavorano per esserci sempre nel momento del bisogno assieme all’altra grande famiglia delle Forze dell’Ordine. Concludo con un’ultima annotazione: il bene fa poco rumore e il rumore fa poco bene. Oggi il bene fa il rumore che si merita”.

Il Prefetto di Trapani Filippina Cocuzza ha rivolto il plauso al Vigilie del Fuoco Bruno ed il massimo apprezzamento per le condizioni in cui ha operato quella drammatica sera. “Noi siamo orgogliosi ha esclamato il Prefetto e le siamo grati per la sua azione”.

Rivolgendosi agli alunni presenti, il Prefetto Cocuzza ha invitato gli stessi ad esaltare al massimo gli aspetti positivi che ci circondano, dati da momenti di altruismo, slancio e solidarietà. “Voi dovete tendere la mano ad un vostro compagno in difficoltà, in sofferenza, in stato di bisogno - ha rimarcato il prefetto Cocuzza - , dovete essere sempre uniti e solidali. Dovete avere lo stesso slancio che il Vigile del Fuoco Bruno ha avuto pur non essendo in servizio. Slancio di altruismo e generosità che si sviluppa fin da bambini”.

Per il Vescovo di Mazara del Vallo Monsignor Angelo Giurdanella: “Dobbiamo colmare di gratitudine il gesto del Vigile del Fuoco Bruno. Diventa - continua il Vescovo - un momento altamente educativo per tutti noi, perché ci accorgiamo come il bene è costitutivo della persona umana. Si tratta di saperlo tirare fuori sempre, sia nelle piccole occasioni che nei momenti straordinari della vita.

Ritengo che il bene non si può improvvisare, ma è risultato di quanto si è appreso in famiglia, a scuola e nelle comunità parrocchiali. Il bene è frutto di un percorso, di una riflessione. Poi nella vita di tutti i giorni, i momenti di rischio sono sempre dietro l’angolo. Ecco perché dobbiamo tutti abituarci a saper rispondere con intuito, lucidità, prontezza d’animo e capacità di leggere le cose che accadono.

Noi siamo immersi in un oceano di bene. Il rischio è uno: quello che non c’è ne accorgiamo. Noi oggi assistiamo - ha concluso il Vescovo Giurdanella - ad una foresta che cresce, una foresta di bene che cresce. Grazie all’apporto di ognuno di noi, al senso civico, alla solidarietà, alla cura ed alla prossimità”.

Il protagonista della cerimonia, il Vigile del Fuoco esperto Giuseppe Bruno, ha ringraziato tutti i presenti. Naturalmente in primis: il Sindaco di Salaparuta Vincenzo Drago, la Giunta Comunale ed il Consiglio Comunale, poi parenti ed amici. E particolarmente una rappresentanza degli alunni della scuola di Salaparuta. “Ho voluto fortemente la loro presenza oggi - ha sottolineato Bruno - perché abbiamo conoscenza e coscienza delle buone azioni da compiere e perché imparino a percorrere nella vita la giusta strada”.

Oggi - ha evidenziato Bruno - è la festa della comunità di Salaparuta. Sono veramente orgoglioso, grazie veramente di cuore. Quella sera io mi sono comportato così perché il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco investe sugli uomini, sulle persone. Evidentemente sono stato istruito bene”.

Si sono registrati anche gli interventi di Michele Burgio, Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Trapani, Antonio Giulio Durante, Comandante Provinciale di Agrigento, Michele Costanza, Capo Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Santa Margherita di Belice.

Presenti in aula anche Girolamo Cangelosi, Sindaco di Poggioreale, la dottoressa Marina D’Anna, questore Vicario della questura di Trapani, il Comandante della Stazione Carabinieri di Salaparuta Antonio Marino, il parroco Padre Giovanni Butera, l’Assessore Comunale Anna Maria Crocchiolo ed il Vicepresidente del Consiglio Comunale Giovanni Regina.

Il Sindaco Vincenzo Drago ha omaggiato tutti presenti con la consegna del Crest del Comune e di un DVD su Salaparuta.
Particolarmente toccanti i momenti dati dall’intonazione dell’inno di Mameli, dal minuto di silenzio per la scomparsa di Biagio Conte e dalla proiezione del video intervista a Giuseppe Bruno all’indomani del suo intervento.

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
    credits: mblabs.net