Salaparuta, il Consiglio Comunale conferisce la cittadinanza onoraria a Suor Luciana

Immagine articolo: Salaparuta, il Consiglio Comunale conferisce la cittadinanza onoraria a Suor Luciana

Il consiglio comunale di Salaparuta ha conferito la “cittadinanza onoraria” a Suor Luciana. La cerimonia si è tenuta mercoledì pomeriggio all’interno dell’aula consiliare.La proposta di conferirle la cittadinanza onoraria era stata avanzata dalla giunta comunale, guidata dal sindaco Vincenzo Drago,con provvedimento dello scorso 4 ottobre 2019. “Ritenendo di interpretare-affermavano allora sindaco ed assessori-i sentimenti e la volontà dei cittadini salitani”.

Suor Luciana, appartenente all’Istituto Suore Cappuccine dell’Immacolata di Lourdes, è arrivata a Salaparuta nel 1988. Ha esercitato le sue funzioni fino al 1999. Ritornata nel centro belicino da settembre 2005 a settembre 2006 e poi da settembre 2013 fino ad ottobre 2019. Questa la motivazione del conferimento della cittadinanza onoraria a Suor Luciana.

Per essere stata vicina all’interno della nostra piccola comunità ai bambini, agli ammalati, alle famiglie ed agli anziani-si legge nell’atto amministrativo-con grande amore, trasmettendo smpre ad essi parole di conforto in particolare attaverso la preghiera. Per avere svolto il proprio compito da “vera missionaria”non arrendendosi mai perché ha sempre confidato in Dio e per questo è un vero esempio per tutti noi in considerazione che anche nei momenti di sofferenza non si è risparmiata avendo occhi per la cura della Chiesa e di tutti i fedeli. Per essere stata in questo meraviglioso percorso anima infaticabile sostenitrice coagulando attorno alla sua comunità religiosa volontari ed animatori, promuovendo la collaborazione con tutte le realtà educative presenti nel territorio, facendo crescere la cultura dell’amore nel rispetto, dando uno stile umile e semplice, espressione della spritualità di San Francesco di Assisi.

Sono molti tra di noi-è scritto nella motivazione-che portano nel cuore e nella propria vita i valori che ci ha trasmesso con i suoi insegnamenti come il rispetto, la prudenza, la fiducia nel prossimo, la paziensa e l’amore.Apprezzando il suo insegnamento di vita che ci ha trasmesso-conclude la proposta-con le sue parole anche durante il discorso di saluto fatto in chiesa il 28 settembre 2019:ogni comunità deve sempre cercare tutto quello che unisce e non quello che divide.

A consegnare la targa- ricordo e l’omaggio floreale a Suor Luciana sono stati rispettivamente Antonino Cinquemani, presidente del consiglio comunale e Patrizia Santangelo, vice sindaco.“Ho cercato sempre di andare oltre. Oltre tutto seguendo sempre Cristo”. Questa in sintesi la sostanza dell’intervento di ringraziamento da parte di Suor Luciana.

Suor Luciana è una pietra miliare della nostra storia-sottolinea il vice sindaco Santangelo-la sua presenza silenziosa e sempre attiva nel nostro piccolo paese ha incarnato un cristianesimo autentico caratterizzato dal sevizio e dall’umiltà. Grande educatrice ha seguito la crescita di molte generazioni infondendo amore e valori cristiani posti a fondamento delle scelte future. Il suo messaggio per tutti noi: cercare sempre ciò che unisce e non ciò che divide”.

Sulla stessa lunghezza d’onda si sintonizza il commento del presidente del consiglio comunale Antonino Cinquemani. ”Il consiglio comunale di Salaparuta-sottolinea Cinquemani-è stato orgoglioso ed onorato nell’avere conferito la cittadinanza onoraria a suor Luciana per tutti gli insegnamenti etici e morali che ci ha dato duranta la sua lunga permanenza nella nostra comunità non per ultimo quello che ha pronunciato nel suo discorso di saluto fatto in chiesa il 28 settembre 2019:ogni comunità deve sempre cercare tutto quello che unisce e non quello che divide”.

Per quanto mi riguarda-evidenzia il consigliere comunale di minoranza Michele Saitta-voglio ricordare la presenza di Suor Luciana all’interno della nostra comunià, silenziosa,dedita alle sue attività religiose, alla cura molto delicata e attenta dei bambini che frequentavano l’asilo, per non parlare dei più grandi ai quali non ha mai fatto mancare le sue grandi doti umane e aggrgative. Voglio augurare a Suor Luciana-conclude Saitta-ogni bene ed ora che è cittadina onoraria del nostro piccolo comune, spero che trovi il tempo per continuare a curare la nostra comunità cos’ come ha fatto in questi lunghissimi anni trascorsi a Salaparuta”.

Nella foto da sinistra: Antonino Cinquemani, Suor Luciana, Patrizia Santangelo.

RATING

COMMENTI

Condividi su

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU