Salaparuta, incontro formativo sul progetto capolavoro di donna

Immagine articolo: Salaparuta, incontro formativo sul progetto capolavoro di donna

Si è tenuto ieri a Salaparuta, all’interno dell’aula consiliare, l’incontro formativo: ”Capolavoro di donna”, promosso dall’Istituto Autonomo Comprensivo Luigi
Capuana di Santa Ninfa che comprende anche le scuole di Salaparuta e Poggioreale.

Il progetto è stato organizzato in occasione della ricorrenza della “Giornata Internazionale della Donna”, con il patrocinio del comune di Salaparuta. Redatto dall’insegnante Francesca Zummo, lo scorso mese di giugno è stato finanziato dall’Assessorato Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale.

Il progetto Capolavoro di donna è finalizzato a promuovere “iniziative educative, formative e di didattica innovativa riguardanti i valori della legalità con specifico riferimento al rispetto della figura femminile e della differenza di genere”. A Salaparuta, ieri, i lavori sono stati aperti dall’insegnante
Rosa Troia che ha voluto omaggiare l’universo delle donne con una propria, struggente poesia: ”La bellezza” sulla violenza di genere.

A portare i saluti a tutti i convenuti, in primis agli alunni delle scuole di Salaparuta e Poggioreale e al sindaco di Salaparuta Vincenzo Drago è stata la dirigente scolastica dell’Istituto Luigi Capuana Maria Letizia Natalia Gentile. “La donna-ha esordito la dirigente Gentile-è l’espressione più alta della bellezza. Ma oggi più che festeggiare la sua festa dobbiamo tutti operare un momento di alta riflessione. Con il nostro progetto, ideato dall’insegnante Francesca Zummo e finanziato dalla Regione, dobbiamo educare alla legalità, con particolare riferimento alla “condizione femminile e alla differenza di genere”. La donna è vittima di violenza-ha proseguito la dirigente scolastica Gentile-tutti dobbiamo riflettere per educare i nostri alunni alla bellezza, alle relazioni umane paritarie. Dobbiamo accogliere la donna che è essenzialmente madre, moglie come elemento fondamentale della nostra società. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i docenti che hanno lavorato su questo progetto”.

All’incontro ha presenziato Antonella Vaccara, dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Trapani. Nel suo intervento ha sottolineato “l’importanza della
sinergia tra tutte le istituzioni del territorio per contrastare i fenomeno della differenza di genere e della violenza sulle donne. ”In quest’ottica-ha esclamato la dirigente Vaccara-c’è ancora molto lavoro da fare. Ciascuno deve avere consapevolezza del proprio ruolo, del rispetto di ciascuno.
Perché ciascuno è valore aggiunto della società. Rivolgo auguri alle donne e auguri anche agli uomini che ci aiutano ad essere donna”.

Il sindaco di Salaparuta Vincenzo Drago ha rimarcato il grande valore della donna. “Nella mia famiglia sono circondato da donne, moglie e figlie e so benissimo quanto sono importanti-ha rimarcato il sindaco Drago-la verità è che le donne hanno una marcia in più rispetto a noi uomini. Qui, oggi sono presenti rappresentanti dell’istituzioni scolastiche, delle forze dell’Ordine, amministratori comunali. Tutti dobbiamo lavorare uniti per migliorare la condizione della donna nella nostra società”.

A fungere da moderatrice dell’incontro è stata chiamata la dottoressa Marisa Gagliano, assistente sociale, coordinatrice della Società Cooperativa Sociale Quadrifoglio di S.Margherita di Belice. La dottoressa si occupa del servizio sulla ”violenza di genere”. “Non mi piace parlare-ha detto la dottoressa Gagliano-di festa della donna ma di Giornata Internazionale dei diritti della donna. Come cooperativa, oltre a gestire 4 strutture di accoglienza di donne vittime di violenza, abbiamo messo in atto anche diverse campagne di sensibilizzazione sul fenomeno della violenza che annienta e distrugge. Oltre alla violenza fisica- ha proseguito la dottoressa Gagliano-esiste anche la violenza economica e psicologica sulle donne. Ecco, voglio rivolgere a tutti voi alunni l’invito a “fare rumore” nei casi di episodi e fenomeni di violenza sulle donne. Dobbiamo aiutare le donne che subiscono violenza a rinascere”.

Gli interventi sono stati intervallati dalla proiezione di un video presentato dalla cooperativa Quadrifoglio e contenente le “testimonianze di alcune donne vittime di violenza”. La psicologa Antonella Salvo ha invece illustrato le problematiche della “donna nella comunicazione mediatica”. Problematiche acuite dalla presenza di numerosi “stereotipi di genere e pregiudizi” presenti in diversi settori della vita sociale che nel tempo hanno emarginato la donna.
“Dobbiamo-ha sottolineato la dottoressa Salvo-dire di no a questi stereotipi e pregiudizi”.

Per Mimma Amari, avvocatessa del Foro di Marsala, il “lavoro è ancora molto da fare per raggiungere la parità di genere. Solo attraverso un percorso educativo-ha evidenziato- si può acquisire consapevolezza della violenza di genere. Bisogna denunciare alle forze dell’Ordine i comportamenti
violenti contro le donne, bisogna parlarne ed agire”.

Tra i partecipanti all’incontro formativo anche Santina Ognibene, insegnante di scuola primaria a Santa Ninfa, artista della pittura. ”Nel mio genere di pittura-ha rimarcato-che è simbolico e surreale ho sempre rappresentato, dipinto la donna in una veste di positività. Per me, la giornata dell’8
marzo sarà molto importante solo quando non ci sarà più la violenza di genere”.

Dopo gli interventi, alcuni alunni hanno rivolto delle domande ai relatori sulla violenza di genere. Presenti in aula: il vice sindaco Patrizia Santangelo nonché assessore comunale alla Cultura e Pubblica Istruzione, l’assessore comunale AnnaMaria Crocchiolo, i consiglieri comunali Luigi Di Girolamo e Michele Antonino Saitta. Per le autorità militari: il vice comandante della stazione carabinieri di Salaparuta: vicebrigadiere Giusto Tubiolo,il maresciallo Giovanni Ferraro, comandante della stazione carabinieri di Poggioreale.

Il sipario sulla significativa iniziativa è calato con gli interventi finali della dottoressa Marisa Gagliano e della dirigente scolastica Maria Letizia Natalia Gentile.

 

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 344 222 1872
    Privacy PolicyCookie Policy
    credits: mblabs.net