“Stranger Writing”, il progetto gratuito di scrittura creativa spopola in tutta Italia. Protagoniste una margheritese ed una gibellinese

Immagine articolo: “Stranger Writing”, il progetto gratuito di scrittura creativa spopola in tutta Italia. Protagoniste una margheritese ed una gibellinese

“È il 16 Marzo 2023 quando, dopo la pubblicazione sulla pagina Instagram dell’Associazione studentesca “Intesa Lettere” dell’Università degli studi di Palermo, il progetto “Stranger Writing: Club di scrittura creativa” spopola in tutto il web, raggiungendo anche il Nord Italia. Cinque ragazze, un solo obiettivo: riuscire a creare un corso di scrittura creativa gratuito aperto a tutti per aiutare i giovani scrittori o, semplicemente, gli appassionati di scrittura, per garantirgli libero accesso a contenuti base per la creazione di un libro che, molto spesso, sono abbastanza costosi.

L’idea nasce dalla giovane margheritese Chiara Marino, da sempre appassionata del mondo dell’editoria, della scrittura e della lettura. Dopo aver fondato un Club del libro (sempre gratuito e aperto a tutti, studenti dell’Università e non) insieme all’Associazione studentesca Intesa Lettere di cui fa parte, decide di provare a creare un altro Club, ma stavolta di scrittura creativa, e parte alla ricerca di editor e docenti pronti a darle una mano per realizzarlo. Insieme a lei, anche la giovane gibellinese Alessia Di Girolamo si attiva nel cercare di realizzare questo progetto. Inizia così la nascita dello “Stranger Writing”.

«Abbiamo contattato diverse editor e, con grande sorpresa, tutte ci hanno risposto positivamente ed hanno accettato con entusiasmo di darci una mano, anche senza una retribuzione economica - afferma la margheritese. - Vi dirò, pensavo di trovare un muro. Credevo, sbagliandomi, che senza dei cospicui fondi nessuno avrebbe accettato di aiutarci, invece sono state tutte gentilissime e davvero comprensive. Abbiamo in squadra ben quattro editor professioniste che ci hanno da subito mostrato un’attiva collaborazione, aiutandoci anche a definire il progetto. Alla fine abbiamo anche trovato una docente che ci aiuterà, spiegando le fondamenta di un testo, nelle prime lezioni del Club di scrittura. Io e tutte le ragazze, come tutta Intesa Lettere, siamo molto grate a queste professioniste».

Le cinque ragazze di Lettere, dunque, si sono armate di buona volontà e pazienza ed hanno costruito un progetto già con basi solide, ma non si aspettavano certamente di diventare virali in quasi tutta Italia.
«Mi sono presa io il compito di sponsorizzare il progetto - dice Giulia Gullo, la mente dietro la brillante sponsorizzazione dello Stranger Writing. - Nel momento in cui sono stata coinvolta nel progetto mi sono resa conto del potenziale e ho dato tutta me stessa per sponsorizzarlo ovunque, soprattutto in ambito extra universitario. Ho contattato tantissime persone su Instagram con tanti followers, in modo da poterci fare un po’ di pubblicità. È appunto per questo che siamo cresciuti in pochissimo tempo e, soprattutto, abbiamo iscritti da tutta Italia.»

Il Club, attualmente, continua a fare il giro del Web senza fermarsi neanche un momento, continuando a riscuotere successo e adesioni da parte di universitari, giovani liceali ed appassionati di scrittura di tutte le età. Ma la vera domanda è: Come nasce un progetto così ambizioso? 

«La risposta è semplice! Nasce dalla voglia di ragazzi come me di volerci creare un futuro con i libri. Vede, per me che sogno da sempre di lavorare in una casa editrice, corsi come questo rappresentano il punto di partenza. Iniziare a masticare il lessico tipico dell’ambiente è assolutamente importante tanto quanto è importante rendersi conto di come si scrive correttamente. Unire le due cose è stata la molla che ha fatto scattare in me l’idea dello “Stranger Writing” e che ha fatto abbracciare il progetto ad Alessia, Giulia, Miriam, Claudia ed altre ragazze e ragazzi che ci stanno aiutando. È importante, oggi più che mai, aiutare a fornire a tutti i giovani almeno una base. Renderlo un progetto gratuito non è stato necessario, ma doveroso nei confronti di tutti coloro che vogliono imparare ma che spesso non hanno i fondi per poter quanto meno iniziare a farlo. Intesa Lettere ha sempre cercato di creare della attività che potessero aiutare lo studente sia in ambito universitario che extra universitario» - afferma Chiara Marino.

«Mi auguro che questo progetto possa rispettare le aspettative alte che gli sono state affidate e, soprattutto, che finalmente ci vengano riconosciuti dei meriti come Associazione. Inoltre, spero che le idee non finiscano mai e che, ultimato un progetto, si pensi subito al prossimo. Un loop di idee e di persone che si susseguono con un grande ideale: il bene dell’Associazione» - aggiunge Giulia Gullo.

Del resto sul mercato editoriale italiano, ormai da anni, si affacciano sempre più giovani, speranzosi nel pubblicare il loro manoscritto e di conquistare la loro porzione di fama nel mondo del libro. Spesso, però, alcuni di loro devono fare i conti con la dura realtà. Come la stessa Giulia afferma, è diventato veramente difficile riuscire ad emergere con il proprio romanzo, a maggior ragione se si è dei nuovi autori e se il libro non presenta quelle specificità che il mercato richiede per distinguersi e, di conseguenza, brillare rispetto ad altri.

«Ormai chiunque può pubblicare libri e questo rappresentata un po’ un problema. Non c’è più una vera selezione e non c’è più una vera coscienza nella stesura di un buon romanzo che si rispetti. Per il mondo della letteratura questo non funziona affatto» - continua Giulia.

«Corsi come questo sono necessari per aiutare davvero a creare una coscienza di base sia delle capacità che lo scrittore possiede e soprattutto del lavoro che c’è da svolgere dietro alla pubblicazione e alla scrittura di un buon romanzo che si rispetti» - aggiunge Chiara.

Il Club di scrittura creativa ha ricevuto parecchie lodi e moltissime adesioni proprio per questo: le cinque ragazze di Lettere hanno saputo mettere a disposizione uno strumento importantissimo di base per molti aspiranti scrittori ed appassionati di libri e letteratura. Attività come queste permettono di far circolare corrette informazioni e non solo, perché, grazie all’accurata sponsorizzazione del progetto, si è creata una forte connessione in quasi tutta Italia, dove Intesa Lettere e le cinque ragazze sono state il filo conduttore per avvicinare tantissimi appassionati di scrittura, da Sud a Nord.

«Tutto questo successo nel giro di pochissimi giorni ci ha colto alla sprovvista; nessuno di noi avrebbe mai immaginato questo, e ciò non può che renderci orgogliosi, perché ciò in qualche modo ripaga tutto il grande lavoro che c’è dietro. La carta vincente che giochiamo in ogni progetto che proponiamo è la collaborazione. Ognuno di noi è un tassello fondamentale per la buona riuscita delle attività organizzate dalla nostra Associazione. Certo, far parte di un’Associazione è pur sempre un impegno, e, in quanto tale, si deve dedicare sempre un po’ di tempo, soprattutto per la realizzazione di progetti di questo tipo. A volte un progetto viene organizzato in poche settimane, a volte in alcuni mesi. Ma quando riceviamo così tanto calore è gratificante e ci ripaga di tutti gli sforzi» - commenta Miriam Magro a proposito dell’Associazione e dei progetti che da tempo ormai portano avanti.

«Grazie alla tecnologia ormai la distanza non è più un problema. Siamo molto organizzate quindi, tra messaggi, chiamate e videochiamate, abbiamo sempre modo di lavorare. Ci teniamo sempre in contatto accorciando le distanze in ogni modo, anche durante la sessione» - dice Claudia Loreto a proposito dell’assetto organizzativo del gruppo di lavoro.

Claudia inoltre è la più giovane del gruppo, la più piccola entrata da poco in Associazione e già così coinvolta nel progetto. «Premetto di far parte della realtà associazionistica da pochi mesi e, nonostante ciò, posso affermare che a livello personale mi sta facendo crescere tantissimo» - afferma a proposito dell’avventura associazionistica.

Alessia, inoltre, ci propone una riflessione a proposito dei giovani e la scrittura: «La maggior parte di noi non può permettersi di fare della scrittura l’attività principale, prima di tutto vengono sempre lo studio ed il lavoro. In secondo luogo, manca l’incoraggiamento da parte dei maestri, genitori, spesso anche degli amici: non sono molte le persone disposte a credere nell’importanza di queste attività. La maggior parte pensa che sia una perdita di tempo. Da queste due cose ne consegue che chi vuole diventare scrittore spesso non sa dove mettere le mani prima, proprio perché non viene stimolato ed educato come dovrebbe e non sa su quali risorse (libri di testo, corsi…) fare affidamento.»

Il Club di scrittura creativa “Stranger Writing” prenderà inizio il 14 Marzo 2023 svolgendosi in modalità online sulla piattaforma Microsoft Teams, così da poter facilitare la partecipazione a tutti gli iscritti. Le lezioni sono state suddivise in modo accusato per due volte a settimana, dalle ore 18 alle ore 19:30, cercando, anche qui, di facilitare la partecipazione agli studenti universitari o ai giovani lavoratori.

«Questo progetto è così importante perché offre a moltissime persone l'occasione di frequentare un corso di scrittura in forma totalmente gratuita, in orari che possano venire incontro alle esigenze degli studenti, cosa assolutamente non scontata. La maggior parte di noi di norma non ha questa opportunità, sia per ragioni economiche, sia perché è difficile ricavare del tempo per gli extra quando si è impegnati con le lezioni e lo studio per gli esami. In questo modo chiunque voglia approfondire la scrittura creativa, o perfezionare la propria prosa ha tra le mani un’opportunità d’oro» - commenta Alessia.

Le cinque, inoltre, ci tenevano a ringraziare tutta l’Associazione studentesca Intesa Universitaria ed il Presidente di Intesa Lettere, Pierfilippo Emanuel Licari, un vero punto di riferimento per loro.

Quindi, che aspettate? Le iscrizioni sono ancora aperte e le cinque ragazze di lettere, a cui si devono riconoscere i meriti per un’iniziativa così genuina, concreta e utile, vi aspettano per iniziare questa nuova avventura.”

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 344 222 1872
    Privacy PolicyCookie Policy
    credits: mblabs.net