Sciacca, familiari di un deceduto all’assalto della Rianimazione: danneggiamenti e un pugno al medico

Immagine articolo: Sciacca, familiari di un deceduto all’assalto della Rianimazione: danneggiamenti e un pugno al medico

Otto persone di Cattolica Ericlea e Palma di Montechiaro sono state denunciate all’autorità giudiziaria per interruzione di servizio pubblico. Per una scatta anche il danneggiamento aggravato. E’ accaduto all’ospedale di Sciacca al reparto di Anestesia e Rianimazione. E’ intervenuta la Polizia di Stato di Sciacca dopo la segnalazione giunta al 112 unificato. 

I familiari appreso il decesso di un proprio familiare, in preda ad una forte agitazione, hanno forzato la porta antipanico della sala di Rianimazione e, introdottisi all’interno hanno minacciato i sanitari che stavano eseguendo alcune procedure meccaniche sulla persona deceduta. In supporto alla Polizia di Stato sono intervenuti anche i carabinieri per sedare gli animi dei familiari.

La strumentazione usata all’interno di quel reparto era stata scaraventata contro una parete e la porta antipanico era danneggiata. Uno dei medici in servizio riceveva anche un pugno sulla fronte. 

I familiari sono stati denunciati anche per la violazione delle norme covid con sanzioni di 400 euro a testa.

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
    credits: mblabs.net