Menfi, Braccialetto Elettronico e divieto di avvicinamento nei confronti di un 43enne, indagato per maltrattamenti contro la moglie

Immagine articolo: Menfi, Braccialetto Elettronico e divieto di avvicinamento nei confronti di un 43enne, indagato per maltrattamenti contro la moglie

I Carabinieri della Stazione di Menfi hanno fatto scattare un'operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Sciacca, attraverso un ordinanza applicativa del Braccialetto elettronico, a seguito della denuncia di una donna.

La loro storia era cominciata più di 20 anni fa ed era stata "sempre burrascosa" ha spiegato la donna in una delle denunce, presentate dai Carabinieri per querelare il marito.

La situazione già instabile da qualche tempo, è peggiorata negli ultimi mesi con l'avvio del divorzio che ha portato il 43enne a minacciare e usare violenza fisica contro la moglie per farle cambiare idea. In un episodio denunciato dalla donna, la stessa veniva scaraventata a terra dal Marito e poi l'ha colpita con pugni e calci. Grazie all'aiuto della figlia che era intervenuta per difendere la mamma, venivano allertati i Carabinieri che giungevano sul posto.

La donna dopo essere stata medicata al Pronto Soccorso decideva di denunciare il marito rivolgendosi allo Studio Legale Buscemi.

L'Avv Giuseppe Buscemi, nominato difensore di fiducia dalla Sig.ra M.B., ha messo in evidenza il fatto che, la propria assistita ha chiesto aiuto ai Carabinieri, stanca dei soprusi dell'uomo che da diversi anni aveva iniziato a trattarla male.

Con Ordinanza del 22 Dicembre 2023, l'uomo è stato sottoposto dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Sciacca, alla misura cautelare, con la prescrizione di mantenere una distanza di 500 metri dalla persona offesa, di non comunicare attraverso qualsiasi mezzo con la Donna, ed veniva sottoposto al controllo mediante mezzi elettronici “Braccialetto Elettronico”.

Precisa l'Avv Buscemi, che nei casi di violenza, il primo consiglio in assoluto è quello di trovare la forza di cercare aiuto per uscire dalla violenza, rivolgendosi a specifiche associazioni anti violenza, o direttamente rivolgersi all'Avvocato. Alle donne che subiscono violenza dico di non abbassare mai la testa, non bisogna avere paura, bisogna avere il coraggio di denunciare, di confidare nella "Forza della Giustizia".

I tristi fatti di cronaca ci lasciano tanta amarezza, non vi è dubbio- continua l'Avv Buscemi- che il dispositivo, "Bracialetto Elettronico", rafforzi le esigenze di tutela delle vittime e rappresenti un valido strumento per il controllo dell'imputato.

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 344 222 1872
    Privacy PolicyCookie Policy
    credits: mblabs.net