Considerati vicini a Matteo Messina Denaro. Cinque arresti tra Poggioreale e Salaparuta

Immagine articolo: Considerati vicini a Matteo Messina Denaro. Cinque arresti tra Poggioreale e Salaparuta

Il 22 Giugno 2023 i Carabinieri del Ros, supportati in fase operativa da quelli del Comando Provinciale Cc di Trapani, hanno eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare scaturite dalla pronuncia odierna della suprema Corte di Cassazione, che ha determinato l’irrevocabilità dei provvedimenti cautelari disposti dal Tribunale del riesame di Palermo nei confronti di 5 indagati.

L’indagine, convenzionalmente denominata “Elima”, è stata sviluppata a partire dal 2017 sotto il coordinamento della Procura Distrettuale della Repubblica di Palermo nell’ambito della più ampia manovra investigativa finalizzata alla cattura del superlatitante Matteo Messina Denaro (arrestato dal Ros lo scorso 16 Gennaio 2023) ed ha riguardato la famiglia di cosa nostra di Poggioreale - Salaparuta.

I destinatari della misura cautelare, tutti a vario titolo ritenuti gravemente indiziati di partecipazione ad associazione mafiosa, sono:

- Felice Milazzo cl. 47, individuato come capo della nominata famiglia, raggiunto da ordinanza di custodia cautelare in carcere;

- Erasmo Milazzo cl. 43, raggiunto da ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari;

- Salvatore Lipari cl. 41, raggiunto da ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari;

- Mariano Lipari cl. 69, raggiunto da ordinanza di custodia cautelare in carcere;

- Salvatore Lipari cl. 95, raggiunto da ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Nel corso delle indagini è stata attualizzata l’operatività della famiglia mafiosa di Salaparuta - Poggioreale (inserita nel mandamento di Castelvetrano), articolazione di cosa nostra in qualificati rapporti con altre paritetiche consorterie operanti tra le Province di Palermo e Trapani, la cui pericolosità è stata accertata anche grazie ad un rinvenimento e sequestro di armi, effettuato indagini durante per scongiurare la commissione di gravi delitti da parte degli indagati.

Sono attualmente in corso varie perquisizioni nella Provincia di Trapani.

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 344 222 1872
    Privacy PolicyCookie Policy
    credits: mblabs.net