Montevago e Sambuca messe in ginocchio dai furti di rame. Interrotta la fornitura idrica

Immagine articolo: Montevago e Sambuca messe in ginocchio dai furti di rame. Interrotta la fornitura idrica

Bivona e Montevago, nell'Agrigentino, sono senza acqua non a causa dell'emergenza siccità che sta colpendo tutta la Sicilia, ma a causa del furto dei cavi di rame dall'impianto elettrico della diga Castello.

Ieri mattina, agricoltori, sindaci e cittadini si sono riuniti alla diga Castello per protestare, chiedendo alla Regione di autorizzare l'uso di parte della dotazione idrica della diga per scopi irrigui, al fine di evitare il collasso del settore agricolo, centrato sulla coltivazione della pesca Igp di Bivona. La situazione è peggiorata, poiché ora manca anche l'acqua per le abitazioni private.

Aica, la società che gestisce la distribuzione idrica, sta lavorando per ripristinare l'impianto elettrico. Un gruppo di agricoltori e cittadini, tornati alla diga, ha tentato di occupare gli uffici. I dipendenti si sono chiusi all'interno per evitare occupazioni o aggressioni e hanno chiamato i carabinieri.

Nel frattempo il furto dei cavi di rame che alimentano l'impianto di sollevamento "San Giovanni" a Sambuca di Sicilia ha causato la disattivazione del sistema, lasciando il comune senza erogazione idrica. I tecnici di Aica, l'azienda consortile che gestisce le risorse idriche in provincia di Agrigento, stanno lavorando per ripristinare il servizio, ma il processo richiederà del tempo.

Il gestore idrico ha avvertito che potrebbero verificarsi disagi anche nel comune di Montevago e il problema potrebbe estendersi ad altri comuni collegati all'impianto, compresa Siciliacque.

Aica ha sottolineato la gravità dei furti di rame, che oltre a provocare danni economici significativi, stanno avendo un impatto diretto sulla vita quotidiana della popolazione. La mancanza di erogazione idrica si aggiunge alla già critica situazione dovuta all'emergenza idrica che ha portato alla dichiarazione di stato di emergenza nazionale.

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 344 222 1872
    Privacy PolicyCookie Policy
    credits: mblabs.net