Lotta alla mafia. "L'alba della legalità" 2023 si svolgerà a Menfi. Il 22 settembre in Piazza

Immagine articolo: Lotta alla mafia. “L'alba della legalità“ 2023 si svolgerà a Menfi. Il 22 settembre in Piazza

La manifestazione “L’Alba della Legalità 2023” si terrà venerdì 22 settembre 2023, in Piazza Vittorio Emanuele a Menfi, dalle ore 20:30 alle ore 24:00.
“L’Alba della Legalità - 2023” viene promossa dalla “Associazione Giuseppe e Paolo Borsellino, imprenditori vittime innocenti della mafia” e da “Libera – Associazione, Nomi e Numeri contro le mafie – Presidio di Santa Margherita di Belìce e Montevago” con lo scopo di favorire la cultura in tutte le sue espressioni e promuovere il territorio con tutte le sue bellezze e la sua storia instaurando, così, sinapsi tra la cultura dell’antimafia e la tradizione storico/culturale delle Terre Sicane simboleggiando, come un’Alba di Legalità, un processo di radiosa liberazione dai preconcetti mafiosi che vengono quindi, con la forza di idee sane, spazzati vie.

Dopo ben tredici manifestazioni di Alba della legalità, più altri eventi legati a libera, volti, numeri, vittime delle mafie, ricorrenze legate a anniversari della scomparsa dei nostri nomi, uomini, idee e ideali, dopo ben 20 anni di militanza nel territorio predicando libertà, legalità, anticorruzione, pari opportunità, pari diritti, pari condizioni, l’associazione è felicemente grata di aver accolto importanti ospiti, tra i quali:

- i magistrati dottori Nino DI MATTEO, Giancarlo CASELLI, Teresa PRINCIPATO, Andrea TARONDO, Vittorio TERESI, Marcello VIOLA, Roberto SCARPINATO;

- i fotografi Antonio VASSALLO, Melania MESSINA;
- la giornalista messicana Anabel HERNANDEZ GARCIA;

- i giornalisti Sandro RUOTOLO, Aaron PETTINARI, Piero MESSINA, Salvo PALAZZOLO, Rino GIACALONE e Paolo BORROMETI;

- i registi Fabio GRASSADONIA e Antonio PIAZZA;

- l’attore comico e scrittore Giulio CAVALLI;

- la scrittrice Gabriella EBANO Giuseppe CARINI, Saverio MASI;

- e ancora... Salvatore BORSELLINO, Mariangela DI GANGI;

- gli psicologi Girolamo LO VERSO e Antonino GIORGI;

- la scrittrice Alessandra SCIURBA promotrice di MEDITERRANEA SAVING HUMANS;

- l’autore teatrale Martino LO CASCIO;

- le agende ROSSE, la scorta CIVICA, la guardia COSTIERA e molti altri che si sono distinti per il loro coraggio contro il pizzo, contro la mafia,

per amore della loro Terra, delle loro imprese, delle loro famiglie.

LA MANIFESTAZIONE DI QUEST’ANNO, 2023, PREVEDE:
un dibattito/convegno “La mafia del dopo Messina Denaro”.
Il riassetto organizzativo dell’associazione mafiosa relativo all’arresto di Matteo Messina Denaro sarà al centro delle riflessioni
del Procuratore Aggiunto presso il Tribunale di Palermo, Dr.ssa MARZIA SABELLA,
del Sostituto Procuratore Generale della Corte di Cassazione, Dr. ANTONIO BALSAMO,
del Procuratore Aggiunto presso il Tribunale di Agrigento, Dr. SALVATORE VELLA;
modererà l’incontro il giornalista GIUSEPPE PANTANO;

contestualmente avverrà la, oramai tradizionale, consegna dei Riconoscimenti “Alba della Legalità 2023” per l’impegno civico quotidiano nella lotta alla criminalità, alle mafie, per seminare legalità nel nostro territorio.
Saranno premiati vari relatori, giornalisti, magistrati, associazioni di legalità ambientale, familiari vittime di mafia, personaggi del mondo dello spettacolo operanti nel mondo dell’ANTIMAFIA, le scuole i.c. Santi Bivona di Menfi e il Liceo scientifico di Menfi.

Di seguito l’elenco degli interventi:

Dr.ssa MARZIA SABELLA Procuratore Aggiunto presso Tribunale di Palermo

Dr. ANTONIO BALSAMO Sostituto Procuratore Generale Corte di Cassazione

Dr. SALVATORE VELLA Procuratore Aggiunto presso Tribunale di Agrigento

VINCENZO AGOSTINO
Familiare di vittima innocente della mafia

GIANLUCA MANCA
Familiare di vittima innocente della mafia

Dr.ssa MARTINA TAMBURELLO Autrice del libro

“La donna nei processi sociali di mafia”

Avv. MICHELE BARBERA Autore del libro “Nessuno deve tacere”

GIOVANNI PAPARCURI Superstite della strage di Chinnici

IGNAZIO CUTRÒ Testimone di Giustizia

Il tutto sarà “abbracciato” da diverse Rappresentazioni artistiche e performance, attività teatrali, laboratori tematici, momenti letterari e di recitazione, interventi musicali.

APPROFONDIMENTO

LA VITA DI GIUSEPPE E PAOLO BORSELLINO
Giuseppe Borsellino (Lucca Sicula, 15 febbraio 1938 – Lucca Sicula, 17 dicembre 1992) è stato un imprenditore italiano, vittima della mafia.
Nacque da una famiglia di origine riberesi, poi trasferitasi stabilmente Lucca Sicula. Cominciò a lavorare presto. Si sposò a 18 anni con Calogera Pagano, sua coetanea; con cui ebbe tre figli, Antonella, Paolo e Pasquale. Dopo vari lavori si dedicò alla sua definitiva attività di piccolo imprenditore-operaio di una piccola impresa di calcestruzzo che diresse assieme al figlio Paolo.
Rifiutò qualsiasi tipo di compromesso o sottomissione al potere ed agli interessi mafiosi e perciò venne ucciso il 17 dicembre 1992 dopo aver rivelato alla magistratura i nomi dei mandanti e degli esecutori dell'omicidio del figlio Paolo (ucciso il 21 aprile 1992, omonimo del giudice Paolo Borsellino pure ucciso nel 1992). Le sue dichiarazioni permisero agli inquirenti di ricostruire gli intrecci tra mafia, affari e politica dell'hinterland lucchese di quel periodo.

GLI ORGANIZZATORI E I COLLABORATORI:
LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE
"Associazione Antimafia Giuseppe e Paolo BORSELLINO, imprenditori vittime innocenti della mafia” è nata con l'intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Attualmente la nostra associazione è un coordinamento di associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità; la legge sull'uso sociale dei beni confiscati alle mafie, l'educazione alla legalità democratica, l'impegno contro la corruzione, i campi di formazione antimafia, i progetti sul lavoro e lo sviluppo, le attività antiusura, sono alcuni dei concreti impegni di cui si occupa.

RATING

COMMENTI

Condividi su

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 344 222 1872
Privacy PolicyCookie Policy
credits: mblabs.net