Santa Margherita. "Misilindino da Antonio Corbera a Giuseppe Tomasi": Presentato il nuovo libro di Andrea Giuseppe Randazzo

Immagine articolo: Santa Margherita. “Misilindino da Antonio Corbera a Giuseppe Tomasi“: Presentato il nuovo libro di Andrea Giuseppe Randazzo

Presentata a Santa Margherita di Belice, all’interno della suggestiva cornice del Teatro Sant’Alessandro, l’ultima fatica letteraria (settima opera) di Andrea Giuseppe Randazzo, autentico figlio della Terra del Gattopardo, scrittore, poeta, studioso,storico.

“Misilindino da Antonio Corbera a Giuseppe Tomasi” è il nuovo libro, edizioni Strillone.

Nel suo saggio storico, l’autore ripercorre, in 142 pagine, ben 400 di storia di Santa Margherita di Belice.

Partendo dal suo fondatore Antonio Corbera, Randazzo approda ai giorni “splendidi, fantastichi, dal punto di vista letterario” culminati con le memorabili pagine dello scrittore  Giuseppe Tomasi di Lampedusa, autore del celeberrimo Gattopardo.

“Questo  per me magnifico libro, (un gioiellino… per mia moglie)-esordisce Randazzo in sede di presentazione-è stato scritto per i giovani, per fare conoscere la storia di Santa Margherita di Belice”.

A congratularsi con l’autore Randazzo, il sindaco di Santa Margherita di Belice Gaspare Viola.

“L’opera di Andrea Giuseppe Randazzo-ha evidenziato il sindaco-ci aiuta a continuare la  ricerca storica sul nostro paese. Per cercare di capire davvero le dinamiche, i fatti, i perché della storia. Per conoscere quali sono state le ragioni storiche politiche, economiche che hanno determinato il feudalesimo”.

A fare da presentatore dell’evento, il valente, diligente e prezioso veterano della carta stampata e non: Attilio Ludovico Vinci, giornalista e scrittore, Cavaliere Ordine del Merito della Repubblica Italiana.

“Sono molto onorato, felice e anche emozionato per essere qui a presentare l’opera di Andrea Giuseppe Randazzo-ha esclamato Attilio Ludovico Vinci- Un lavoro, il suo molto utile e interessante che dobbiamo salutare con calore. Senza protendere ad una “scientificità” di tipo accademico-ha concluso Vinci nella sua illuminata introduzione-egli ha fatto alla sua gente il più bel regalo che si possa immaginare: il diario dell’anima collettiva di Santa Margherita di Belice. E alla Sicilia, un altro tassello del grande, variopinto, immenso, interessante mosaico storico”.

I complimenti per l’autore Andrea Giuseppe Randazzo sono arrivati anche da parte del neo assessore comunale di Santa Margherita di Belice Deborah Ciaccio. ”Il libro di Andrea Randazzo-ha sottolineato l’assessore Ciaccio nel suo intervento-è molto utile per capire da dove veniamo e per comprendere meglio dove vogliamo andare. Il suo saggio è interessante, ricco di aneddoti soprattutto si snoda attraverso un linguaggio scorrevole e semplice”.

La presentazione del libro è stata “arricchita” dagli interventi di: Joseph Cacioppo, giornalista, Lucio Vetrano, Avvocato, Gaetano Enrico Giovanni  Ferraro, presidente Lions Club di Sambuca di Sicilia, Leonardo Tumminello, Enzo Randazzo, scrittore, Erina Montalbano, presidente Pro-Loco di Santa Margherita di Belice.

Il giornalista Joseph Cacioppo ha rivolto all’autore due domande “molto curiose ed interessati su alcune donne che “costellano ha esclamato Cacioppo-la nascita di Santa Margherita di Belice e la vita familiare di Giuseppe Tomasi. Molte di esse si annoiavano a dormire sempre nello stesso letto con il marito. La regina Maria Carolina frequentava i bordelli per noia..”.

Per l’avvocato Lucio Vetrano “libri come questo di Andrea Giuseppe Randazzo” vanno necessariamente inseriti come materie scolastiche nell’ambito dello studio della storia locale”.

Per Gaetano Enrico Giovanni Ferraro, l’opera di Randazzo “non deve essere rivolta solo ai giovani ma anche ai sessantenni per conoscere e approfondire la storia di Santa Margherita di Belice”.

Per lo scrittore professore Enzo Randazzo, occorre “complimentarsi con l’autore Andrea Randazzo perché da 40 anni tiene viva con la sua attività la cultura a Santa Margherita di Belice pur non godendo di sostegni o finanziamenti. Nel suo libro attraverso la microstoria, ci fa gustare i vari personaggi con grande forza rappresentativa”.

Per la professoressa Erina Montalbano, presidente della Pro-Loco di Santa Margherita di Belice, va rivolto all’autore Randazzo un “plauso per l’ottimo  lavoro molto interessante, per la sua opera storica che merita di entrare necessariamente nelle scuole di Santa Margherita di Belice. Grazie Andrea per quello che fai e continuerai a fare per il nostro paese”..

Il saggio :”Misilindino, da Antonio Corbera a Giuseppe Tomasi” si apre con la prefazione di: Gioacchino Mistretta, Presidente Istituzione Culturale Federico II di Menfi e con la presentazione del professore Gaspare Gulotta.

L’evento è stato intervallato e impreziosito dalle musiche del maestro Michelangelo Mangiaracina e dalla maestra Mattia Viviano che ha letto alcuni “passi” del libro.

Gremita la platea del teatro S.Alessandro.

 

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 344 222 1872
    Privacy PolicyCookie Policy
    credits: mblabs.net