Contessa Entellina ufficialmente “Città del Vino”: feste enoiche per il borgo arbëreshë che lancia le nuove date del Terre Sicane Wine Fest

Immagine articolo: Contessa Entellina ufficialmente “Città del Vino”: feste enoiche per il borgo arbëreshë che lancia le nuove date del Terre Sicane Wine Fest

Festività nel segno del vino per Contessa Entellina, il borgo in provincia di Palermo che sta registrando una crescita importante nel settore vitivinicolo con riscontri particolarmente positivi sul comparto dell’accoglienza enoturistica.

«La nostra comunità arbëreshë da diverso tempo sta investendo sul vino, un cammino in cui i protagonisti sono giovani e famiglie con storie di produzioni artigianali e d’eccellenza, - racconta il primo cittadino Leonardo Spera che guida un’amministrazione fortemente motivata a sostenere la vocazione  locale all’economia verde - un’attitudine che non conosce stagione, ecco perché abbiamo voluto declinare le feste con “Wine Christmas” un appuntamento organizzato e curato dall’associazione “Enonauti” dedicato ai vini autoctoni dei nostri vignaioli. Il 2024 per noi tutti si apre con una svolta sempre in questa direzione: è l’anno che ci vede ufficialmente iscritti alla rete delle “Città del vino” l’associazione che racchiude 500 luoghi del vino tra i più suggestivi e premiati d’Italia».

Per gli abitanti del piccolo borgo sicano è un grande risultato, un riconoscimento all’operato svolto in questi anni di wine festival diffuso e di costruzione dell’offerta enoturistica, un modello apprezzato anche in altri territori: è giunta in questi giorni la richiesta di un rinomato comune balneare della riviera tirrenica che ha chiesto ai contessioti di “esportare” il loro format per animare in primavera le strade di una famosa località di mare. 

«Il Terre Sicane Wine Fest è l’appuntamento che da 5 anni scuote il territorio e crea un momento d’aggregazione, una vetrina enoica con un gradimento che tocca un largo pubblico ed esperti di settore e che ci fa piacere condividere anche con altre comunità che desiderano rilanciare l’accoglienza e l’attitudine al vino - spiega Michele Buscemi, Presidente di “Enonauti”, associazione cofondatrice della manifestazione - anche quest’anno l’impegno è rinnovato, ancora una volta l’Abbazia Santa Maria del Bosco e Contessa Entellina ospiteranno la tre giorni di vino e cultura: le date da segnare sono il 26, 27 e 28 luglio 2024 per vivere un’esperienza tra sapori, suoni e bellezze naturalistiche».

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 344 222 1872
    Privacy PolicyCookie Policy
    credits: mblabs.net