Alla "scoperta" del sanapo siciliano, alias "Qualedda" tra proprietà e benefici

Immagine articolo: Alla “scoperta“ del sanapo siciliano, alias “Qualedda“ tra proprietà e benefici

Curiosità sull’Origine e la Diffusione Il Sanapo è una pianta a crescita spontanea appartenente alle «crocifere» ed è originaria dell'Asia. Coltivata in India per la prima volta nel 3000 a.C. e poi esportata come spezia pregiata in Occidente, Era già nota ai Greci e ai Romani, i quali utilizzavano i semi del Sanapo pestati come condimento da cospargere sui cibi, in modo da esaltarne il gusto o renderne il sapore più gradevole. Nell'antichità la senape nera è stata ben nota sopratutto per le proprietà farmaceutiche, infatti, veniva adoperata per realizzare degli impiastri o dei cataplasmi da applicare su malati aventi bronchite, l'azione revulsiva che ne consegue se applicata sulla pelle e sugli organi malati, attiva la circolazione del sangue. 

Caratteri Botanici del Sanapo

I semi della pianta di Sanapo, vengono piantati in primavera e producono nel mese di Giugno un fiore giallo. Durante la sua crescita la pianta sviluppa un baccello (il suo frutto) che contiene i semi, la cui raccolta avviene a fine estate. Esistono differenti varietà di Sanapo: quelle utilizzate in cucina sono la "Sinapis nigra" , i cui semi sono marroni-nerastri, la "Sinapis alba", che produce semi più grossi e bianco-giallastri e la "Sinapis Arvensis" In entrambi i casi i semi sono molto piccoli (1-2 mm di diametro). Triturando i semi si produce la farina di sanapo, che dopo opportuni trattamenti emana un odore pungente, dal sapore aspro e irritante; i suoi precotti sono comunemente chiamate Mostarde. Le foglie hanno un sapore simile allo Spinacio.

Proprietà e Benefici

Le proprietà e i benefici del sanapo sono molteplici: questo tipo di vegetale vanta, infatti, proprietà terapeutiche e benefiche per la salute dell’organismo, ossigena il sangue stimolando la circolazione sanguigna e favorendo l'eliminazione delle tossine, svolge un'azione digestiva, agisce da antireumatico, contrasta il colesterolo cattivo in quanto stimola la produzione del colesterolo buono (HDL), modula la glicemia ed agisce da disintossicante svolgendo un'azione detossificante e purificativa. Poiché ipocalorico è indicato nelle diete, ricco di fibre alimentari e di vitamine.

Valori Nutrizionali e Calorie

La principale caratteristica nutrizionale del Sanapo è l’alto contenuto di carboidrati (4,9 g/100 g), seguono le fibre (3,3 g/100 g), le proteine (2,7 g/100 g), gli zuccheri (1,6 g/100 g), il potassio (354 mg/100 g), il calcio (103 mg/100 g), il fosforo (43 mg/100 g) ed il sodio (25 mg/100 g). Il contenuto in grassi (0,2 g/100 g), invece, è irrilevante. Per questo motivo il potere calorico risulta particolarmente basso (26 Kcal/100 g) tanto da essere consigliato tranquillamente nelle diete ipocaloriche.

L’importante è sempre limitare l’utilizzo di condimenti o metodi di cottura eccessivamente grassi che aumenterebbero decisamente sia il contenuto calorico che la pesantezza di questi vegetali. Tuttavia è sconsigliato il consumo di Sanapo nel caso in cui si soffra di acidità gastrica o di infiammazione delle vie urinarie, a causa della sua azione stimolante gastrointestinale. 

Nutrizionista Graziella Palermo - Nutrizionistagraziella@gmail.com

RATING

COMMENTI

Condividi su

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU