Scatta domani l'operazione “MARE SICURO 2016”

Scatta domani l'operazione “MARE SICURO 2016”

Prenderà il via da domani, su tutto il territorio nazionale l’operazione “MARE SICURO 2016”, a cura del Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera, per la vigilanza sull’ordinato svolgimento delle attività diportistiche, turistiche e balneari e per la prevenzione o repressione di comportamenti pericolosi in mare. L’attività, che terminerà domenica 18 settembre, intende garantire elevati standard di sicurezza grazie alla razionale e diffusa presenza sul territorio di personale del Corpo nel periodo di maggiore afflusso di bagnanti in mare e lungo le coste, compreso ferragosto.
L’operazione, che vede la consueta collaborazione di forze di polizia, enti di volontariato, gestori di stabilimenti balneari e strutture per la nautica, comporterà l’intensificazione dei pattugliamenti via mare e via terra da parte dei militari della Guardia Costiera, con mirate verifiche di sicurezza a unità passeggeri, punti di imbarco/sbarco delle aree portuali, unità destinate a locazione e noleggio ed acquascooter. Ulteriori attività di monitoraggio saranno condotte, d’intesa con ARPA e ASP, in tema di tutela ambientale marina e controllo della filiera della pesca. Particolare attenzione sarà rivolta alla verifica degli apprestamenti di sicurezza (bagnino, corridoio di lancio, segnali di acque riservate alla balneazione) ed al posizionamento, a cura delle Amministrazioni Comunali, di cartelli monitori sull’eventuale presenza di pericoli lungo le coste.
Nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro 2016” nella giurisdizione del Circondario Marittimo di Porto Empedocle (dalla foce del torrente Bellapietra alla foce del fiume Naro), che comprende il territorio costiero dei comuni di Porto Empedocle, Agrigento, Realmonte, Siculiana, Montallegro, Cattolica Eraclea, Ribera e parte del comune di Sciacca, nel periodo 18 giugno - 18 settembre la Guardia Costiera impiegherà a turno circa 45 militari, 4 motovedette (CP 819, CP 527, CP 765, CP 2093), 1 gommone litoraneo (GC 111), 4 mezzi terrestri. Con l’occasione, si ricorda che la Guardia Costiera può essere contattata via telefono tramite il numero blu 1530 “emergenze in mare” (gratuito e valido su tutto il territorio nazionale, riservato esclusivamente alle segnalazioni di soccorso in mare). La sala operativa della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Porto Empedocle può inoltre essere contattata ai numeri telefonici 0922 535182 - 0922 531836 - 0922 531845, oppure via radio tramite canale 16 VHF.
La scorsa estate, in occasione dell’operazione “Mare Sicuro 2015”, sono stati coordinati o condotti 10 interventi di emergenza per un totale di 13 persone soccorse o assistite (3 persone evacuate via mare da scogliere a picco per necessità di immediate cure mediche, 9 diportisti ed 1 bagnante in difficoltà). I controlli effettuati sono stati 1.584, con irrogazione di 75 sanzioni pecuniarie (11 per violazioni al Codice della Navigazione, 3 in tema di pesca, 6 di nautica da diporto, 24 per violazioni all’Ordinanza di sicurezza balneare, 31 per altre violazioni), 12 le notizie di reato segnalate all’Autorità Giudiziaria (6 per abusiva occupazione di demanio marittimo, 2 per inquinamento, 4 per reati comuni). 67, infine, i “bollini blu” rilasciati ad unità da diporto a seguito delle visite di sicurezza.

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - I contenuti del presente sito appartengono all'Associazione Culturale L'Araba Fenice. Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU