Fermati gli autori della violenta rapina all'anziana di Menfi. In carcere un menfitano e un saccense

Fermati gli autori della violenta rapina all'anziana di Menfi. In carcere un menfitano e un saccense

Assicurati alla giustizia i due malviventi che lo scorso 17 luglio aggredirono l'anziana donna di Menfi. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sciacca e quelli della Stazione di Menfi  hanno tratto in arresto Giuseppe SABELLA di 40 anni di Sciacca e Antonino GUCCIARDO di 25, originario di Menfi ma residente a Sciacca. Per tutti e due il reato ipotizzato è di rapina pluriaggravata e tentato omicidio in concorso. L'anziana a seguito dell’aggressione e dei violenti corpi inferti, riportava lesioni e ferite lacerocontuse al capo e al volto e a tutt’oggi versa in stato comatoso presso l’ospedale Villa Sofia di Palermo.  

Da una prima ricostruzione operata dagli inquirenti, supportata dalle evidenze emerse in sede di sopralluogo e dalle testimonianze rese dai vicini di casa della vittima, sembra che i due malviventi, nella mattinata del 17 luglio, tra le 9,30 e le 10 del mattino, sono entrati in casa dell'anziana donna, hanno rovistato nelle stanze, portando via 400 euro e un centinaio di monete d'argento (molti pezzi delle vecchie 500 lire), rendendo immediatamente inoffensiva la vittima con diversi colpi al capo e al torace. Quindi si dileguavano per le vie del centro storico di Menfi.

A distanza di poco tempo i militari, diretti dalla Procura della Repubblica di Sciacca, hanno effettuato una serie di acquisizioni e riscontri investigativi che permettevano di individuare i due criminali saccensi. Pertanto, vista la ferocia dell’azione criminale e la pericolosità dei due soggetti, su disposizione dell’A.G., sono state eseguite due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti degli indagati. I due arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Sciacca, in attesa degli interrogatori di garanzia. Per Sabella l'arresto è scattato già domenica sera. Ieri sera quello di Gucciardo.

Il successo delle indagini, che sono culminate con l'arresto dei due malviventi (hanno precedenti penali con condanne definitive), è stato spiegato alla stampa nel corso di una conferenza con la presenza del comandante provinciale dell'Arma, colonnello Mario Mettifogo, il comandante del Nucleo Operativo di Sciacca, tenente Francesco Grammatico e il comandante della stazione dei carabinieri di Menfi, maresciallo Salvatore la Tona.

Per il tenente Grammatico, la rapina pare fosse premeditata visto che i due malviventi sono stati notati a Menfi aggirarsi vicino all'abitazione un giorno prima del grave fatto.

I carabinieri continuano le indagini mirate ad un possibile basista menfitano. Per la Procura della Repubblica  le indagini sono condotte dal sostituto procuratore Carlo Moranga. Il Gip Roberta Nodari invece sta sottoponendo Gucciardo, assistito dall'avvocato Mauro Tirnetta, all'interrogatorio di garanzia.  

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU