Caso legge 104. Sottosegretario all’Istruzione domani a Menfi: "Stop Vergogna"

Caso legge 104. Sottosegretario all’Istruzione domani a Menfi: “Stop Vergogna“

“Domani sarò alla scuola S. Bivona a Menfi (Ag). 70 insegnanti su 170 malati o con 104. Stop Vergogna ai danni di chi ha bisogno. @MiurSocial”. A scriverlo su Twitter è stato il Sottosegretario all’Istruzione, Università e Ricerca Davide Faraone, annunciando la sua visita, domani, all’Istituto Comprensivo menfitano.

La scuola siciliana è apparsa stamane sulla stampa perché oltre il 40% di docenti e collaboratori scolastici risulta lavoratore con grave disabilità o costretto ad assistere familiari in difficoltà e quindi usufruisce delle agevolazioni previste dalla legge 104.

“Di fronte a percentuali come quella della provincia di Agrigento dove, secondo un censimento dell’Ufficio scolastico territoriale, un insegnante di scuola dell’infanzia, primaria e media su 4 risulta beneficiario della 104, è necessario intervenire con fermezza e fare delle verifiche - sottolinea Faraone - Per questo domani sarò a Menfi. Nessuna volontà di criminalizzazione o generalizzare, ma dobbiamo mettere alle strette chi penalizza la scuola e per di più lo fa a danno di coloro che hanno veramente bisogno.  Per questo da lunedì avvieremo un monitoraggio su tutto il territorio nazionale e interverremo laddove emergeranno numeri anomali”.

Il Sottosegretario Faraone ha richiesto che domani, all’incontro presso l’Istituto Comprensivo ‘Santi Bivona’ di Menfi, previsto per le 9.00, siano presenti il responsabile dell’Ufficio scolastico territoriale Raffaele Zarbo, il direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, Maria Luisa Altomonte, e il dirigente scolastico dell’istituto menfitano, Teresa Guazzelli.

Intanto, l’Inps ha programmato una verifica di massa, oltre 1.500 persone da sottoporre nei prossimi mesi a una visita medico-legale di verifica.

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU