Menfi-Sciacca. Istituto di vigilanza "La Sicurezza" sventa nella notte tentativo di furto di 50mila euro in cavi di rame

Menfi-Sciacca. Istituto di vigilanza “La Sicurezza“ sventa nella notte tentativo di furto di 50mila euro in cavi di rame

Continuano i furti ai danni di aziende e privati nel Belìce. Questa volta stava per toccare ad una Cava tra i comuni di Menfi e Sciacca. Nella notte tra il 13 e il 14 febbraio dei malviventi si sono introdotti furtivamente in una Cava. Dopo aver manomesso le cabine elettriche, servendosi di una pala meccanica rinvenuta all'interno della cava, i ladri hanno tagliato 130/140 metri di cavi in rame dal diametro di 5-6 cm. La refurtiva è stata caricata sulla pala meccanica, poi il tentativo di ritorno verso casa, riuscendo a percorrere più di 3km dal luogo del furto. Solo l'intervento di una pattuglia dell'Istituto di vigilanza "La Sicurezza" (istituto che opera in tutta la Sicilia) ha evitato che il colpo venisse portato a termine, mettendo in fuga i malviventi che si sono dileguati tra i carciofeti, abbandonando per strada una refurtiva dal valore di circa 50mila euro.

Le autorità stanno indagando sull'accaduto, anche se l'escalation di furti nel territorio sembra non arrestarsi: cavi elettrici e pannelli fotovoltaici sono gli obiettivi preferiti dai ladri, i quali provano a mettere a segno i propri colpi incuranti di impianti di video-sorveglianza con tanto di centrale operativa addetta al monitoraggio.

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU