Poggioreale. Dal 4 al 7 ottobre “Modex 2016”. Un’esercitazione per soccorso in caso di terremoto

Poggioreale. Dal 4 al 7 ottobre “Modex 2016”. Un’esercitazione per soccorso in caso di terremoto

l centro belicino di Poggioreale si prepara ad ospitare  l’esercitazione  “Modex 2016” organizzata dalla Protezione Civile Nazionale e dal Corpo Nazionale Vigili del Fuoco. Un’esercitazione di “moduli” per soccorso in caso di terremoto. Un addestramento finalizzato a migliorare i meccanismi di primo intervento. Un “intervento che deve caratterizzarsi per rapidità, efficacia ed efficienza”. Non a caso “teatro” dell’esercitazione saranno i ruderi di Poggioreale. Scelti perché rappresentano un sito reale che consentirà-a sentire gli esperti-di lavorare  “dove tutto è vero e non finto come accade invece in tutte le altre esercitazioni”. L’esercitazione si terrà dal 4 al 7 ottobre 2016.

E si tinge di internazionalità grazie alla presenza di ben 180 vigili del fuoco provenienti dall’Olanda, Belgio e dall’Algeria. I particolari dell’addestramento sono stati illustrati nel corso di un incontro, tenutosi a Poggioreale presso l’aula consiliare, promosso dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Lorenzo Pagliaroli. Presenti tra gli altri: Paolo Vaccari e Salvo  Cantale  responsabili dell’esercitazione rispettivamente della  Protezione Civile Nazionale e del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco.

E’ toccato a loro snocciolare gli “elementi e momenti fondamentali” dell’esercitazione che-come ha sottolineato Paolo Vaccari-si presenta complessa ed ambiziosa”. Sull’esercitazione si è registrato anche l’intervento di Angelo Centonze, responsabile del settore tecnico del comune di Poggioreale che ha evidenziato l’importanza dei ruderi di Poggioreale per la fruizione turistica. Intervento anche del presidente del consiglio comunale di Poggioreale Girolamo Cangelosi che ha rimarcato l’importanza degli interventi di messa in sicurezza a salvaguardia dell’incolumità dei turisti-visitatori. Dunque,  i ruderi di Poggioreale, per tre giorni, saranno “invasi e presi d’assedio” da cinquecento soccorritori  impegnati a simulare l’intervento a seguito di una forte scossa sismica ed alla richiesta di aiuto. Soccorritori con addestramento specifico per questo tipo di intervento. Utilizzeranno, con tecnica e rapidità, attrezzi e mezzi molto leggeri. Protagonisti saranno inoltre quindici cani, impiegati nella ricerca di persone da soccorrere, ed anche figuranti-volontari e manichini. Coinvolto anche il nuovo centro, con il campo sportivo che sarà il campo base dei vigili del fuoco europei e con l’edificio dell’ex scuola elementare che fungerà da centro di coordinamento dell’esercitazione. Intanto  appena  scatterà  l’ addestramento, i ruderi di Poggioreale si presenteranno con un nuovo “look”.

Grazie ai lavori di “ripristino del 90% della viabilità all’interno  delle strade del vecchio centro e di messa in sicurezza di situazioni che si presentavano in stato di estremo pericolo”. Lavori  eseguiti dai Vigili del Fuoco dei Comandi delle tre province di Palermo, Trapani ed Agrigento. Ne è venuto fuori un sito che si presta per “esercitazioni permanenti”. In quest’ottica, si registra la collaborazione della Soprintendenza ai Beni Culturali di Trapani, della Protezione Civile Regionale, del Prefetto di Trapani  Leopoldo Falco.  “L’importante è che il sito di Poggioreale-evidenzia Salvo Cantale-mantenga  sempre la vocazione turistica di luogo di memoria”.

L’esercitazione Modex 2016 (finanziata dalla Comunità Europea) riceve il gran plauso dell’amministrazione comunale di Poggioreale. “ Per noi è un motivo di vanto-spiega il sindaco Pagliaroli-è’ stata l’occasione per avere avuto fatti interventi e lavori che noi mai avremmo potuto realizzare per mancanza di fondi. L’esercitazione sarà la dimostrazione di come con la sinergia, il lavoro e la piana collaborazione tra Protezione Civile e  Corpo Vigili del Fuoco possano innescarsi meccanismi di sviluppo turistico per il nostro territorio”.  Un’operazione  che comunque vuole avere una ricaduta  sul territorio. “Vogliamo lasciare il segnale positivo-rimarca Paolo Vaccari-restituendo alla fine dell’esercitazione un vecchio paese pulito, in maniera stupefacente e quasi incredibile, con il recupero del 90% della viabilità  e con dei puntellamenti  eseguiti in diverse situazioni di pericolo. In futuro-conclude Vaccari-speriamo di potere continuare questo percorso tra i ruderi di Poggioreale”. L’esercitazione Modex 2016 di Poggioreale sarebbe la terza organizzata in Italia, dopo quella di Venezia e Arcevia. “Quello che faremo a Poggioreale-dice Salvo Cantale- sarà un percorso modello grazie al clima positivo e di collaborazione che si è instaurato tra le diverse parti”.

Chiusura dell’addestramento come detto il 7 ottobre 2016, con l’evento finale che si terrà nel nuovo centro abitato, all’interno del teatro comunale.

Nella foto da sinistra: Girolamo Cangelosi, Paolo Vaccari, Salvo Cantale, Lorenzo Pagliaroli, Antonio Bertucci.

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - I contenuti del presente sito appartengono all'Associazione Culturale L'Araba Fenice. Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU