I carabinieri intensificano i servizi nella Valle del Belice: sequestrati 2 quintali di fili di rame.

I carabinieri intensificano i servizi nella Valle del Belice: sequestrati 2 quintali di fili di rame.

Durante lo scorso fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Sciacca hanno passato al setaccio il territorio di competenza, con particolare riferimento ai comuni di Sambuca di Sicilia, Santa Margherita Belice e Montevago.
Serrati controlli sono stati effettuati soprattutto in orario notturno nelle contrade più isolate, maggiormente frequentate dai malintenzionati per consumare delitti contro il patrimonio.
Nel corso del servizio, un’autovettura sospetta ha eluso un posto di controllo dei militari posizionato sulla Strada Statale 624 in territorio di Santa Margherita Belice. Dopo un breve inseguimento i carabinieri hanno rintracciato il veicolo, risultato rubato a Palermo, mentre gli ignoti malfattori sono riusciti a dileguarsi per le campagne circostanti approfittando dell’oscurità della notte. All’interno del veicolo sono state rinvenute e sequestrate 25 matasse di rame aventi peso complessivo superiore ai 2 quintali, verosimilmente asportato dai tralicci ENEL, nonché diversa attrezzatura idonea allo scasso.
Lo specifico servizio di controllo del territorio da parte dei Carabinieri, coordinato dal Comando Provinciale di Agrigento, proseguirà anche nei prossimi giorni al fine di individuare i malviventi e mantenere alta la percezione di sicurezza su tutto il territorio di competenza, in particolare nelle aree più isolate maggiormente soggette al fenomeno predatorio.

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - I contenuti del presente sito appartengono all'Associazione Culturale L'Araba Fenice. Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU