Tassa Rifiuti, i commercianti non ci stanno: "aggressione al comparto"

Tassa Rifiuti, i commercianti non ci stanno: “aggressione al comparto“

Sono circa 150 le firme dei commercianti di Menfi che hanno sottoscritto un documento rivolto all'amministrazione Lotà circa l'aumento delle tariffe TARI.

Ecco il testo integrale

I commercianti di Menfi, rappresentati dalle associazioni di categoria, (Unione Commercianti, Confcommercio, Centro Commerciale Naturale INYCON in Centro, Associazione Esercenti Centro Storico), vista la gravissima situazione economica che da anni affligge il comparto del commercio e dei servizi, l’inasprimento del carico fiscale e contributivo, la mancanza di politiche di rilancio e di sviluppo del comparto e il relativo impoverimento delle risorse economiche, ritengono del tutto incomprensibile e inaccettabile, l’ennesimo accanimento fiscale nei confronti del settore del commercio e dei servizi, attuato dall’Amministrazione Comunale di Menfi, con l’aumento sproporzionato della Tassa sui Rifiuti Solidi Urbani (TARI), aumento che varia dal 30% a più del 100%.

Questa ulteriore aggressione al comparto, oltre a mortificare ulteriormente la professionalità e la dignità degli operatori commerciale, rischia di compromettere definitivamente  la sopravvivenza delle attività.

Non avendo avuto l’opportunità di concertare e confrontarsi con l’Amministrazione durante lo studio e la valutazione delle tariffe imposte, i commercianti di Menfi chiedono l’apertura di un confronto serio e costruttivo sull’argomento e sulle tematiche legate al commercio.

Costretti dalle circostanze, gli stessi faranno seguire al presente comunicato, tutte le iniziative atte a far sentire le proprie ragioni.

Unione Commercianti Menfi

Centro Commerciale Naturale Inycon in Centro

Confcommercio

Associazione Esercenti Centro Storico Menfi

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU