Poggioreale. Pastori sul piede di guerra: accordo sul prezzo del latte o chiudiamo i rubinetti

Poggioreale. Pastori sul piede di guerra: accordo sul prezzo del latte o chiudiamo i rubinetti

“Se entro il prossimo 14 settembre non approderemo a un accordo con i caseificatori  siamo convintissimi a bloccare il conferimento del latte”. Su questa lunghezza d’onda si sono sintonizzati i circa duecento allevatori, provenienti dalle tre province di Trapani, Palermo ed Agrigento, che hanno dato vita a Poggioreale al primo dei tre incontri programmati dall’Unione Pastori Siciliani per discutere sulla spinosa problematica relativa al “prezzo del latte”.

Ad introdurre i lavori è stato Lorenzo Pagliaroli, sindaco di Poggioreale che ha sintetizzato le aspettative dei numerosi  allevatori dell’isola. “E’ giusto e sacrosanto che gli allevatori-ha evidenziato il sindaco-ricevano una remunerazione dignitosa per tutto quello che producono, a cominciare dal presso del latte”.  In dettaglio, gli allevatori chiedono che soprattutto  il prezzo del latte venga portato a un euro più Iva, un prezzo ritenuto dignitoso soprattutto a “garanzia della qualità del prodotto e a difesa dei consumatori e degli stessi caseificatori”.

Nell’aula consiliare Cangialosi di Poggioreale, si sono registrati gli interventi di Paolo Centonze, presidente dell’Unione Pastori Siciliani, del suo vice Vincenzo Indelicato e di Sebastiano Tosto. “Invito tutti i soci allevatori-ha esclamato il presidente Centonze-a tenere duro, continuare a lottare, per meglio valutare e valorizzare  il nostro prodotto”.  Prima del 14 settembre, gli allevatori si riuniranno ad Enna martedì 8 settembre e ad Alia venerdì 11 settembre  sempre per mettere a punto la loro piattaforma rivendicativa. Nel corso dei lavori si è avuto tempo anche per costituire un gruppo di lavoro interprovinciale finalizzato a “rivendicare un prezzo equo per l’agnello da latte siciliano (non meno di quattro euro al chilo)”.

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU