Menfi. Impossibile parlare del Referendum sulle trivellazioni in Consiglio Comunale. Ecco i motivi

Menfi. Impossibile parlare del Referendum sulle trivellazioni in Consiglio Comunale. Ecco i motivi

Il Presidente del Consiglio Comunale di Menfi, dott. Vito Clemente, ha diramato la risposta con la quale motiva approfonditamente le ragioni che rendono inattuabile la richiesta, avanzata da cinque Consiglieri Comunali, di inserire il punto "Difesa del nostro territorio alla luce del Referendum 17/04/2016", fra gli Ordini del Giorno del prossimo Consiglio Comunale. Di seguito dunque si riporta per esteso la nota succitata.

"Si riscontra richiesta, formulata dalle LL.SS. in indirizzo, iscritta al prot. n. 7265 del 10/03/2016, di pari oggetto, con la quale veniva proposta a questa Presidenza la trattazione di un punto all’ordine del giorno, nella prossima seduta Consiliare, avente per oggetto: “Difesa del nostro territorio alla luce del Referendum 17/04/2016”, per significare che lo scrivente si trova impossibilitato ad accogliere con esito positivo la stessa richiesta, per le motivazioni appresso esplicitate.

Si evidenzia che, con circolare della Prefettura di Agrigento, prot. n, 7431 del 01/03/2016, vengono dettati indirizzi in ordine alle scadenze e ai principali adempimenti prescritti dalla normativa vigente, in materia di propaganda elettorale e comunicazione politica.

In particolare la circolare precisa che, ai sensi dell’art. 9 comma 1° della legge n. 28 del 22/02/2000, a far data dalla convocazione dei comizi, cioè dal 16/02/2016, giorno della pubblicazione del Decreto del Presidente della Repubblica sulla Gazzetta Ufficiale, e fino alla conclusione delle operazioni di voto, “è fatto divieto a tutte le Amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale ed indispensabili per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni”.

Sembra utile, inoltre, precisare, che la stessa circolare della Prefettura di Agrigento, chiarisce che l’espressione “Pubbliche Amministrazione”, deve essere intesa in senso istituzionale, riguardando gli organi che rappresentano le singole Amministrazioni e non con riferimento ai singoli soggetti titolari di cariche pubbliche, i quali possono compiere, da cittadini, attività di propaganda al di fuori dell’esercizio delle proprie funzioni istituzionali, sempre che, a tal fine, non vengano utilizzati mezzi, risorse, personale e strutture assegnati alle pubbliche amministrazioni per la svolgimento delle proprie competenze.

Si rappresenta, infine, che la circolare in argomento può essere consultata presso l’Ufficio di Presidenza, si rimane a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti e si porgono cordiali saluti".

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU