Calcio, 1ma categoria: Il Corleone vince in rimonta sul Menfi. La cronaca

Calcio, 1ma categoria: Il Corleone vince in rimonta sul Menfi. La cronaca

Il Menfi esce sconfitto dalla trasferta sul difficile campo del Corleone. I biancazzurri partono bene e con pochi passaggi riescono a raggiungere facilmente in area avversaria.

Al 4’ del primo tempo c’è il goal: cross di Velardo, tiro potente di Campisi, il portiere corleonese non trattiene e, sulla ribattuta, giunge prima di tutti il bomber menfitano Montalbano che, di testa, insacca per il vantaggio dell’Ares.

Nei successivi venti minuti il Menfi controlla la partita. Al 25’ un dubbio fuorigioco ferma Velardo che, da solo davanti il portiere, avrebbe potuto facilmente segnare la rete del 2 a 0.
Il Corleone si fa vedere per la prima volta nella metà campo menfitana al 27’ con un tiro da fuori area che non impensierisce Avona.

Al 28’ Oddo sostituisce Libassi: uno strappo diranno poi dall’infermeria dell’Ares.
Il Corleone alza la testa, chiude gli spazi al Menfi (che sulle fasce non riesce più a spingere) e sulle ripartenze comincia ad impensierire la difesa menfitana.
Al 39’ Giacalone ferma con un fallo da dietro un avversario: per lui c’è il primo giallo della partita.
Al 43’ l’arbitro ammonisce Scarpinata e concede tre minuti di recupero.

Il primo tempo si chiude sull’1 – 0 per il Menfi.

Durante l’intervallo il CT del Corleone prende le misure al 4-2-4 di mister Alesi buttando nella mischia due centrocampisti d’esperienza capaci sia di spezzare il gioco avversario che di re-impostare.
La mossa si rivela vincente.

Al 5’ della ripresa, lancio da centrocempo sulla fascia destra per il n. 11 corleonese che non sbaglia: 1 - 1.
Passano solo pochi minuti e al 9’ il Corleone raddoppia: la fascia su cui sfondare è sempre quella destra, stavolta a metterla dentro con un altro siluro imprendibile per Avona è il n. 3 giallorosso.

I padroni di casa capiscono che sulla destra hanno gioco facile ed è li che insistono: Cascio, spesso solo a proteggere quel lato del campo, è costretto più volte al fallo ed al 15’ si becca anche il giallo.
Tocca aspettare il 17’, invece, perché l’arbitro – Nanfa di Palermo – ammonisca un giocatore giallorosso: si tratta del n. 6 per un fallo al centrocampo.

La contromossa del CT del Menfi arriva al 19’. Alesi opera un doppio cambio: fuori Cascio ed un impalpabile Palminteri, che sconta la sua giovane età; dentro Kevin Montalbano e Piazza. Il mister prova a spostare anche un paio di pedine al centrocampo per contenere le avanzate giallorosse, ma l’assenza di Libassi si fa sentire.
Sono i padroni di casa, infatti, a continuare a fare la partita.

Al 38’ la svolta: l’arbitro fischia un fallo in attacco a favore del Corleone. Un’incomprensibile reazione del n. 7 giallorosso, però, costringe al rosso il direttore di gara: la squadra di casa rimane in dieci uomini.
Il CT corleonese corre subito ai ripari: fuori il n. 9, dentro il 16 (un difensore).

Il Menfi approfitta della superiorità numerica e si rifà vedere in avanti: al 42’ sfiora anche il pareggio con un tiro di Campisi. I giallorossi adesso temono il pareggio e sono costretti al fallo; al 43’ viene ammonito il n. 10 dei padroni di casa.

All’ultimo minuto di recupero un bel tiro da fuori costringe in corner il portiere giallorosso. L’arbitro, però, non fa battere il calcio d’angolo e fischia la fine.
Al S. Lucia di Corleone finisce 2 – 1.

Domenica prossima al comunale di Menfi c’è il Giuliana che oggi contro il Fulgatore ha pareggiato in casa 1 - 1

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net

Torna SU