Verso Menfi su dissesto: "Fallimento del gruppo 92013. Promesse non mantenute"

Immagine articolo: Verso Menfi su dissesto: “Fallimento del gruppo 92013. Promesse non mantenute“

Anche il gruppo di Verso Menfi è intervenuto sulla vicenda del dissesto finanziario e di tutto il dibattito politico che ne è scaturito.

"L’intervento del gruppo consiliare 92013 all’indomani della seduta di Consiglio Comunale, rappresenta il più grave atto di vigliaccheria politica che la Città di Menfi abbia mai registrato.

Tra leoni da tastiera e sedicenti politici amministratori della cosa pubblica (da sempre fomentatori di burrasche) noi consiglieri del gruppo Verso Menfi, eletti democraticamente alle ultime elezioni amministrative, teniamo ad intervenire nell’epoca della vigliaccheria tentando di riportare il dibattito
alla ragione.

A noi piace pensare che alla fine ci sia solo un grande bisogno di normalità in un momento storico che poco sà di normalità.

A volte rispondere delle proprie azioni è semplicemente uno dei modi validi per ravvedersi.

Menfi ha bisogno di altro.
Menfi merita altro.

Non prima però di aver chiarito e risposto a tentativi malriusciti e beceri di distogliere lo sguardo su quello che veramente è importante.

Il gruppo consiliare 92013, anziché dibattere in Consiglio Comunale le accuse mosse, preferisce starsene in silenzio e rimandare la discussione sui social.

A chi, del Gruppo consiliare 92013, lancia accuse destituite di fondamento, rispondiamo semplicemente che ancora una volta dimostrano di non avere contezza dell’iter che porterebbe allo scioglimento del Consiglio Comunale.

A chi, del Gruppo consiliare 92013, lancia accuse di attaccamento alle poltrone, rispondiamo semplicemente che l’attaccamento alle poltrone è da ricercare in loro stessi (alcuni, autori surroganti non eletti dal popolo ed attori primi all’indomani delle elezioni, di faide interne per arrivare a sedersi in Consiglio Comunale).

A chi, del Gruppo consiliare 92013, inveisce tentando di far passare per Ponzio Pilato la maggioranza consiliare, facciamo rilevare che a proposito di similitudini, i fatti denotano un accostamento a Giuda dell’attuale gestore della cosa pubblica in danno della comunità menfitana.

Ricordiamo a tutta la cittadinanza che il movimento 92013 aveva promesso e rassicurato la città di avere le soluzioni pronte per uscire da questo pantano.

Ricordiamo a tutta la cittadinanza che il movimento 92013 aveva promesso e rassicurato la città che mai avrebbe messo le mani nelle tasche dei cittadini.

Ricordiamo a tutta la cittadinanza che il movimento 92013 aveva promesso e rassicurato la città che avrebbe proposto un piano di riequilibrio pluriennale (peraltro già avviato) rassicurando di non mettere le mani nelle tasche dei cittadini.

Ricordiamo a tutta la cittadinanza che il movimento 92013 aveva promesso e rassicurato la città che vi sarebbe stata la possibilità di espletare concorsi per nuove assunzioni.

Della serie “intanto vinciamo e poi si vede”…

A quasi un anno dalle elezioni riscontriamo un programma elettorale fallimentare; per non parlare dell’etica politica: ai microfoni si inneggia alla collaborazione “per il bene comune”, a telecamere spente e tastiera alla mano si dice e si scrive tutto il contrario, anzi si alimenta odio ricercando consensi.

Oggi, a quasi un anno dalle elezioni, registriamo il fallimento di una compagine allo sbando e alla ricerca spasmodica di costruirsi alibi (con feste, festini e attirandosi meriti di valorosi volontari che tanto bene stanno facendo alla nostra città) per giustificare quanto è sotto gli occhi di tutti e quanto
accadrà da qui a qualche mese.

Verso Menfi continua a lavorare per il bene della città e dei concittadini.

Noi ci siamo senza se e senza ma."

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 344 222 1872
    Privacy PolicyCookie Policy
    credits: mblabs.net