Salaparuta, il consigliere Saitta presenta interrogazione sulla vicenda di Zaki

Immagine articolo: Salaparuta, il consigliere Saitta presenta interrogazione sulla vicenda di  Zaki

Un’interrogazione sulla vicenda di “Patrick George Zaki” è stata presentata dal capogruppo consiliare “ViviAmo Salaparuta” Michele Antonino Saitta al sindaco di Salaparuta Vincenzo Drago.

“Premesso-scrive Saitta- che in data in data 10.08.2020 il gruppo consiliare ViviAmo Salaparuta ha presentato la “Mozione per Conferimento della cittadinanza onoraria simbolica a Patrick George Zaki”. Considerato  che in data 27.10.2020 la mozione è stata discussa in consiglio comunale con la bocciatura della stessa. Visto che nella mozione, era scritto oltre di concedere la cittadinanza onoraria simbolica di: “ESPRIMERE solidarietà alla famiglia e all’Università di Bologna e Granada”.

Che si chiedeva all’Amministrazione di impegnarsi a collaborare con gli enti preposti affinché il Governo Italiano solleciti le istituzioni egiziane per il rilascio immediato. Chiede al Governo Italiano a di impegnarsi a promuovere in tutte le sedi istituzionali opportune. affinché si attivino per il rilascio di Zaki. Vista-prosegue il capogruppo Saitta- la nota del capogruppo di maggioranza, che invita “la giunta comunale a predisporre un atto formale da inviare alle autorità politiche competenti affinché il Governo Italiano metta come priorità assoluta nella propria agenda politica il massimo impegno per la scarcerazione definitiva di Patrick Zaki ed anche dei 18 pescatori mazaresi al fine di ristabilire i sacrosanti principi di eguaglianza e di libertà, valori inviolabili dell’uomo come persona”.

Visto che il Sindaco “accoglie la proposta del consigliere Di Girolamo di assumere una posizione forte nei confronti del Governo affinché si attivi per la scarcerazione, ma non ritiene il riconoscimento della cittadinanza efficace se non da un punto di vista simbolico. Reputa più efficace un intervento presso il Governo. Dice di accogliere l’iniziativa di attivarsi anche a favore dei pescatori di Mazara del Vallo sequestrati in Libia”. dice inoltre “che non vuole polemizzare. Afferma che la Giunta è disponibile a formulare un atto a tutela di Patrick George Zaki e dei pescatori mazaresi”. 

Interroga per sapere quali iniziative la Giunta Comunale ha intrapreso per dare seguito a quanto deliberato nella seduta del Consiglio comunale del 27.10.2020.  Si richiede-conclude Saitta- che l’interrogazione venga trattata in Consiglio Comunale ai sensi dell’Art. 25 comma 3 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale”. Il sindaco Vincenzo Drago si è riservato di dare risposta scritta entro 30 giorni.

RATING

COMMENTI

Condividi su

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net