Sanità, in migliaia Sciacca in difesa dell'ospedale. Corteo per chiedere servizi più adeguati

Immagine articolo: Sanità, in migliaia Sciacca in difesa dell'ospedale. Corteo per chiedere servizi più adeguati

Amministratori pubblici, parlamentari, rappresentanti delle associazioni civiche ma anche studenti e cittadini comuni: in migliaia hanno partecipato stamattina alla manifestazione in difesa dell'ospedale di Sciacca, promossa da diciannove sindaci dell'hinterland e dal locale comitato civico per la sanità. Un corteo si è snodato dalla piazza Saverio Friscia fino a piazza Angelo Scandaliato, dove ci sono stati gli interventi conclusivi.

"Occorre - ha detto il portavoce del comitato Ignazio Cucchiara - che il riconoscimento di Dea di primo livello, ottenuto nel 2019, diventi concreto. Al momento non è così, e questo è inaccettabile. Le potenzialità del nostro ospedale sono grandi, e dobbiamo pretendere che vengano rispettate".

"Sono orgoglioso - ha aggiunto Fabio Termine, sindaco di Sciacca - di vedere tutta questa gente che chiede solo che il 'Giovanni Paolo II' offra tutti quei servizi che lo rendono un punto di riferimento di un'intera comunità".

Recentemente, per mancanza di medici, è stato chiuso il reparto di Ortopedia. Per Margherita La Rocca Ruvolo, deputata regionale e sindaca di Montevago, "accanto alla Cardiologia, di cui il commissario straordinario dell'Asp Zappia tesse le lodi per i dati Agenas che la collocano nei primi posti in Italia, devono funzionare anche tutti gli altri reparti".

"Sono certo che il governo della Regione terrà conto della richiesta che proviene oggi da questa manifestazione, per rendere i servizi ospedalieri adeguati alle necessità", ha detto Carmelo Pace, capogruppo della Dc all'Ars.

"È da questa iniziativa che il governo deve impegnarsi in favore del miglioramento del diritto alla salute", ha concluso Michele Catanzaro, capogruppo del Pd a Sala d'Ercole.

RATING

COMMENTI

Condividi su

    Belicenews su Facebook
    ARGOMENTI RECENTI
    ABOUT

    Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
    P.IVA: IT02492730813
    Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 344 222 1872
    Privacy PolicyCookie Policy
    credits: mblabs.net