Salaparuta-Poggioreale, spettacolo teatrale di alunni per fine progetto

Immagine articolo: Salaparuta-Poggioreale, spettacolo teatrale di alunni per fine progetto

Conclusione del progetto scolastico Agenda Sud Navigando tra i saperi, modulo:”La magia del linguaggio”. Protagonisti assoluti un gruppo di alunni delle scuole di Salaparuta e Poggioreale che hanno presentato, all’interno dell’aula magna della scuola secondaria di 1 grado di Salaparuta, lo spettacolo: ”L’inutile precauzione” alias “ Il Barbiere di Siviglia”.

Presenti: il neo sindaco di Salaparuta Michele Saitta, la dirigente scolastica Maria Letizia Natalia Gentile, la presidente del Consiglio d’Istituto Ambra Zeoli e le famiglie dei “baby attori”.

A calcare la scena, nelle vesti di attori: Conte di Almaviva: Lorenzo Cuscino (classe quarta primaria di Salaparuta) Don Bartolo: Sofia Noudmi (classe quinta primaria di Poggioreale) Rosina: Larissa Giocondo (classe quinta primaria di Poggioreale) Figaro: Giuseppe Fazzino (classe seconda primaria di Poggioreale) Basilio: Benmabkhout Chourouk Aziza Aurora (classe terza primaria di Salaparuta) Fiorello: Rosalida Giocondo (classe quarta primaria di Salaparuta) Berta: Asia Bianco (classe terza primaria di Salaparuta) Ambrogio: HallulliHajdar Dario (classe terza primaria di Salaparuta) Notaio: Melissa Restivo (classe terza
primaria di Salaparuta) Guardia: Sveva Bruno: (classe quarta primaria di Salaparuta) Paesane: Elisa Marrone, Sagona
Eleonora, Melissa Nicolosi (classe terza primaria di Salaparuta) Narratori: Sofia Regina e Giorgia Candela (classe
quarta primaria di Salaparuta).

La regia è stata curata da: Sebastiano Salvato, Tutor: la docente Francesca Zummo. Prima dello spettacolo, è intervenuta la Dirigente Scolastica
Gentile, che, nel dare il benvenuto ai presenti, ha evidenziato “la valenza educativa del Progetto che, oltre ad accrescere le competenze della lingua italiana, ha veicolato il grande potenziale dell'opera lirica sul piano educativo per una scuola dei sentimenti e delle emozioni. Il cui valore formativo non si
limita alle competenze specialistiche, ma si estende alla sfera generale dell'educazione dei giovani, alla crescita della loro
personalità”.

Il regista Salvato ha ribadito “che l’Opera Lirica è da intendersi quale patrimonio musicale e culturale e offre un ventaglio ricco e variegato di idee, proposte, tutte attente a valorizzare l’aspetto educativo per lo sviluppo della personalità dei giovani, sin dalla loro prima infanzia. Il nostro
è un Paese in cui l’opera e la musica rappresentano un enorme patrimonio culturale da dover introdurre a pieno titolo nel mondo della scuola.

Infatti, questa invenzione tipicamente italiana vede accompagnare la narrazione teatrale con la musica e fa poi diventare questa stessa narrazione,
prodotto prevalentemente musicale. Chi la segue ricorda non solo la trama, il dramma, ma anche le arie, la sceneggiatura ogni altro aspetto e dettaglio che la compone. Proprio per questa sua unicità poliedrica, fatta insieme di musica, canto, storia e teatro, l’Opera lirica si è resa attraente ai nostri piccoli attori che sul palcoscenico, con impegno e tenacia, hanno riportato non solo la vicenda del barbiere di Siviglia ma anche la cultura e la storia del tempo, rappresentando un momento di grande valenza formativa”.

Gli organizzatori e gli ideatori del progetto hanno rivolto ringraziamenti a: “Gaetano Zummo e al prof. Arcangelo Gruppuso per la consulenza audio, alle insegnanti: Vincenza Palermo e Iana la Rocca per il valido sostegno apportato. E poi ancora: al collaboratore Leo Milazzo per la grande disponibilità dimostrata, ai genitori di tutti i bambini coinvolti per la preziosa collaborazione durante tutte le fasi del progetto. Ringraziamenti sia all’amministrazione
Comunale uscente che a quella appena insediata per la messa a disposizione dell’impianto di amplificazione nel corso di tutto lo svolgimento del progetto”.

Nella foto gli alunni che hanno recitato.

RATING

COMMENTI

Condividi su

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione scrivendo al numero WhatsApp +39 344 222 1872
Privacy PolicyCookie Policy